Dizionario Latino-Italiano


 Cerca a tutto testo   Cerca nelle forme flesse



Disambigua
La tua ricerca ha prodotto più risultati:
  • dīco (v. tr. e intr. III coniug.) dire IN QUESTA PAGINA
  • dĭco (v. tr. I coniug.) annunciare


dīco
[dīco], dīcis, dixi, dictum, dīcĕre
verbo transitivo e intransitivo III coniugazione

vedi la coniugazione di questo lemma

1 parlare, pronunciare
2 dire, esporre, riferire, trattare, affermare, sostenere, esprimere
3 narrare, descrivere, celebrare, cantare
4 arringare, parlare in pubblico
5 chiamare, definire, denominare
6 nominare, eleggere, proclamare
7 fissare, stabilire, determinare
8 assegnare, accordare, promettere
9 predire
10 (passivo) (+ nominativo e infinito), si dice, corre voce che

permalink
<<  dĭcis dĭco  >>

Locuzioni, modi di dire, esempi


antequam pro Murena dicere instituo pro me ipso pauca dicam = prima di cominciare a parlare a favore di Muréna, parlerò un po' per me stesso || citius dixerim = direi piuttosto || aliquem dico = cantare qualcuno || dico aliquid = affermare qualcosa di serio || ea immigrasse in suum diceres = avresti detto che quelle (espressioni figurate) erano andate a occupare il loro proprio posto || aliquis dicat o dixerit = qualcuno (= si) potrebbe dire o direbbe o dirà || aliquid longius dico = esporre qualcosa più lungamente || aliquem deum dico = proclamare dio qualcuno || agedum dic = suvvia, dimmi || paene dicam = direi quasi, oserei dire || caesim dico = parlare per incisi || circumscripte dicendum est = con periodare rotondo || campas dico = ricorrere a delle scappatoie || blanditias dico = dire cose piacevoli || blanda dicere = dire lusinghe || adumbro dicendo = raffigurare nei miei discorsi || artifex dicendi = maestro nell'arte del dire || artificium dicendi = teoria, arte del dire || a me praetermissum est ut dicerem = per parte mia ho trascurato di dire || aliquid dicendo efficio = ottenere degli effetti con la parola || bene dico = parlar bene (con eleganza), con eloquenza || citius dicto = in men che non si dica || bene dico alicui = parlare bene di qualcuno || amplius dico = dico di più || aliquid contrarie dico = contraddirsi su qualcosa || causam dico de aliqua re = parlare in propria difesa || aliquid facete dico = dire qualcosa con spirito || celeritas dicendi = prontezza di parola || at ego amplius dico = ma io dico di più || at enim dices = ma tu obietterai || bonus dicere = abile nel parlare || aliquid alicui dico o significo = dire qualcosa a qualcuno || alicui sacramentum dico = prestare giuramento a qualcuno || ad dicendum accedo = disporsi a parlare || belle dico = dire argutamente || an non dixi esse hoc futurum? = non l'avevo detto che sarebbe andata così? || acervatim dico = dire per sommi capi || causas dico = difendere cause (come avvocato) || ea dicere reformidat = ha paura di riferire quelle cose || ad dicendum proficio = giovare all’arte del dire || ad dicendum enitor = volgere i propri sforzi all'eloquenza || anguste dico = parlare concisamente || cacozelos dixit = egli disse con infelice gonfiezza || C. Laelium diceres = si disse C. Lelio || ad recuperatores dicere = parlare davanti ai recuperatori || ea dicam quae mihi sunt in promptu = dirò ciò che mi viene in mente || barbare dixisti pluria = dicendo [pluria],hai detto un barbarismo || adgredior ad dicendum = mettersi a parlare (= cominciare un discorso) || benigne (dicis) = grazie, obbligatissimo || memoriter dico = recitare a memoria || horreo dico = inorridisco a dirlo || ars dicendi = eloquenza, retorica || acerbe dico = parlare in tono risoluto || dicendi ratio = l'arte oratoria || dicendi genus = dizione || aliquid possum in dicendo = avere del valore come oratore || ad dicendum expeditus = dall'eloquio facile || sacramento dico = arruolarsi recitando la formula del giuramento di fedeltà || ut supro dixi = come ho detto prima || sacramentum o sacramento dico = prestare giuramento || sacramentum alicui dico = prestare giuramento a qualcuno || mendacium dico = mentire || male dico = parlare male di qualcuno || ne multa o multis (dicam) = per dirla in breve, in parole povere || accommodo me dicendi = conformare la propria attitudine al discorso || ut breviter dicam = insomma || nihil dico = non dire nulla di sensato || non dicam = per non dire || iudicem dico = scegliere un giudice || paene dixi = stavo per dire || paene dicam o dixerim = direi quasi, oserei dire || pace tua dixerim = sia detto senza offenderti || diem dico alicui = citare uno in giudizio || ut si dicam = per così dire || vitium dico = insultare || contra dico = obiettare || bene dicite = dite delle parole di buon augurio(tacete, nessuna parola di malaugurio || salutem dico = salutare || clarebit quod dico = sembrerà chiaro ciò che dico || citius dixerim… quam ut = direi piuttosto… che || aliquid atrociter dico = dire qualcosa con violenza || causam dico = difendere una causa o difendersi || alicui de re mendacium dico = mentire a qualcuno su qualcosa || aggredior ad dicendum = attaccare a parlare || difficile dictu = difficile a dirsi || verum ut dicam = per dire la verità || antistes artis dicendi = maestro nell'arte oratoria || alicui gratiam dicendi facio = accordare la parola a qualcuno || alicui rei neniam facio o dico = recitare il lamento funebre su qualcosa (= porre fine a qualcosa) || alicui plurimam salutem dico = salutare uno con molta cordialità || Baccho dicemus honorem = canteremo le lodi di Bacco || barbare eum dixisse opinatus est = dichiarò di aver parlato come un barbaro || Fabio consulem dicerent = si adoperò per farsi nominare console insieme con Quinto Fabio || aequum videtur tibi ut dicam = ti pare giusto che ti dica || alicui benedico o bene dico = parlare bene di qualcuno || ad persuadendum apte dico = parlare in modo adatto a persuadere || ea dicimus quae nescimus ipsi = parliamo di cose che ignoriamo noi stessi || aliquid dico o fundo ex tempore = improvvisare qualcosa || aliquid de re communi dico = dire qualcosa per l'interesse comune || ut ita dicam = per cosi dire || vel dicam o dicam potius = o dirò piuttosto, o per meglio dire || aliquem dicendo a mortuis excito = evocare qualcuno dal mondo dei morti || de o ex inferiore loco dic o loquor = parlare in tribunale dal basso, rispetto ai giudici (= da una posizione d'inferiorità) || alicui salutem dico multam = salutare molto cordialmente qualcuno || aliquem a dicendi studio deterreo = distogliere qualcuno dallo studio dell'eloquenza || ab reo dico = parlare a favore dell'accusato || accuratius dicendi genus = un'eloquenza più forbita || agite in modum dicite = su, cantate ritmicamente || ad male dicendum licentiam = libertà di dir male || ad dicendum instructissimus a natura = naturalmente dotato per l'eloquenza || e plenissimum dico = accentuare con forza la E || ad eas, quas diximus, munitiones = verso i trinceramenti di cui abbiamo parlato || actio in dicendo una dominatur = il modo di porgere è d’importanza fondamentale nel parlare || do alicui facultatem ad dicendum = dare a qualcuno l'autorizzazione di parlare || aliquid facete et commode dico = trovare un'espressione arguta e spiritosa || salutem dico foro = dare l'addio al foro || benigne dicis o facis = tu sei ben amabile, grazie || causam ago o dico = trattare una causa || aquam aufugisse dicito = dì che l'acqua è sparita || adsequor facultatem dicendi = raggiungere l'eloquenza || bene dicendi professio = professione dell'eloquenza || apud centumviros dico = arringare presso i centumviri || aliquid adsensu omnium dico = dire qualcosa ottenendo l'approvazione di tutti || bene et loqui et dico = parlare bene nella conversazione come nei discorsi || balba dico verba = parlare balbettando || breviter dico o expono = dire, esporre brevemente || valere dico o iubeo = salutare, dire addio, congedarsi da || Chaoniam Troiano a Chaone dixit = le dette il nome di Caonia, in ricordo del troiano Caone || adrogantis est apud vos dicere = è da arroganti parlare di fronte a voi || causam hau dico = non ho niente da obiettare || aliquem perfectum oratorem dico = dire di qualcuno che è un oratore perfetto || a disputando ad dicendum traducti = passati (nella discussione) dalla teoria alla discussione pratica || ubertas in dicendo o orationis = ricchezza di eloquio || sacramentum apud aliquem dico = prestare giuramento dinnanzi a qualcuno || calumniatores apposuit qui dicerent … = portò dei calunniatori per dichiarare … || audacter quamvis dicito = dillo a viso aperto quanto vuoi, dillo pure a voce alta || aliquid pro testimonio dico = dire qualcosa in testimonianza || arborem novellam dicimus = l'albero che chiamiamo novello || sacramento dico consulibus = prestare giuramento ai consoli || Asiaticum genus dicendi = asiano (di stile, ridondante) || pace maiestatis eius dixerim = sia detto senza offesa della sua maestà || bene et urbane dico = parlare elegantemente, con finezza; con spirito, argutamente || pace horum dixerim = quelli che mi ascoltano mi permettano di dire || breviter et dilucide dico = dire chiaramente e concisamente || certum est deliberatumque dicere = sono fermamente deciso a dire || admirabilis in dicendo vir = uomo di meravigliosa eloquenza || ars dicendi o elocutoria o enunciatrix = arte del dire (= retorica, eloquenza) || accingar dicere pugnas = mi appresterò a cantare le battaglie || celeriter exigueque dico = parlare alla svelta e in maniera succinta || aptior dicendi locus = momento più opportuno di parlare || apte congruenterque dico = parlare in maniera adatta (all’argomento) || habeo etiam dicere = potrei aggiungere… || apertis verbis dico = parlar chiaro || abiungo me ab hoc dicendi genere = tenersi lontano da questo genere di eloquenza || candidum genus dicendi = limpido stile || anguste et exiliter dico = parlare in modo serrato e asciutto || breviter strictimque dico = dire di sfuggita || caelestis in dicendo vir = divino oratore || bonus dicere versus = bravo a cantare versi || a multis efflagitatus aliquando dixit = pressato dalle richieste rivoltegli da molti infine disse … || bonā veniā tuā dixerim = detto senza offendere || breve faciam o hoc breve dicam = sarò breve || Labeo, quem amendatum in Frisios diximus = Labeone, di cui noi abbiamo detto che era stato relegato presso i Frisoni || bellicum me cecinisse dicunt = dicono che sono stato io ad aprire le ostilità || causam iussus est dicere = gli fu imposto di difendersi || ad dicendum si quis acuat iuventutem = se c'è qualcuno che infiammi la gioventù all'eloquenza || ad me adire quosdam memini qui dicerent … = mi ricordo che vennero alcuni a dirmi … || alte cinctum putes dixisse = potresti pensare che si sia espresso così un uomo magnanimo || causam nullam dico o causam haud dico = non ho obiezioni da porre || age, dic Latinum carmen = su, dimmi un canto latino || celsus haec corpore dicebat = parlava così raddrizzando il corpo || iura o ius do o dico, o reddo = amministrare la giustizia || in utramque partem dico o disputo = parlare pro e contro || apte distincte ornate dico = parlare con proprietà, chiarezza ed eleganza || alienum mea natura videbatur dire = ripugnava visibilmente al mio carattere dire … || astrictus et collectum dicendi genus = stile serrato e conciso || album calculum alicui rei dico = dare un voto favorevole, approvare una decisione || actorem aversum solitum esse dicere = che un attore era solito recitare dando le spalle al pubblico || adstrictum et collectum dicendi genus = stile conciso e concentrato || volasse (= volavisse) eum, non iter fecisse diceres = avresti detto che egli fosse volato, non che avesse percorso il (suo) cammino || bene dicere haud absurdum est = parlare bene non è senza merito || ante dicere ea quae vitari possint = segnalare in anticipo ciò che si può evitare || aliud dicendi initium sumo = incominciare a trattare un altro argomento || apud mediocris homines dico = parlare di fronte a un uditorio medio || ceteris ad dicendum testimonium exterritis = essendo stati tutti gli altri indotti per paura a testimoniare || certum est, iam dicam patri = è deciso, lo dirò a tuo padre || Cannutio placuit repente pronuntiare: «Dixerunt» = Cannuzio all'improvviso prese la decisione di proclamare: «La discussione è finita» || voluptates in medio sitas esse dicunt = dicono che i piaceri sono a disposizione di tutti || caelum dicunt Graeci Olympum = i Greci chiamano il cielo Olimpo || bono animo es et bene dice = coraggio, di' buone parole || breviter aut submisse dicunt = parlano per poco e con tono basso || auguratus petitionem mihi te concessisse dixisti = hai detto di aver rinunciato in mio favore alla candidatura per l'augurato || ausus est dicere fecisse videri eum = ha avuto il coraggio di affermare che quello poteva essere ritenuto colpevole || Attico genere dicendi se gaudere dicunt = dicono che trovano il loro piacere nello stile attico || ardentis accingar dicere pugnas = mi accingerò a cantare le battaglie infiammate || vixdum dimidium dixeram intellexerat = ero sì e no a metà del discorso: aveva bell'e capito || vix teneor quin te dicam = a stento mi trattengo dal dirti || Alexandro roganti ut diceret si quid opus esset = ad Alessandro che (lo) pregava di dirgli se avesse bisogno di qualcosa … || artifex ut ita dicam stilus = una penna facente, per così dire il lavoro del maestro || aliquid se meo nomine Plancio debere dicebant = dichiaravano che (proprio) per causa mia essi erano debitori di qualcosa verso Plancio || uberius quam superiores et ornatius dico = usare uno stile più ricco e più ornato dei predecessori || aliquid quod possit criminose ac suspiciose dicere = qualcosa da poter dire con malignità e con insinuazioni || taceri si vis, vera dicito = se vuoi che non se ne parli, di' la verità || adhibeo quamdam in dicendo speciem atque pompam = dare alla propria parola un'aria di dignità e di sicurezza || animum poteris induco dicere = potrai deciderti a parlare || qua de re Charidemum testimonium dicere auditis = su quello avete sentito testimoniare Caridemo || aude hoc saltem dicere = abbi il coraggio di dire almeno questo || Aiacem Orestem furere dicimus = noi diciamo che Aiace e Oreste erano pazzi || stultitiamne dicam an impudentiam singularem? = singolare, ma bisogna dire stoltezza o impudenza || Claudius Labeo quem … amendatum in Frisios diximus = Claudio Labeone, del quale abbiamo narrato come fosse stato relegato in Frisia || habeo ad male dicendum licentiam = avere libertà di sparlare || arma membra militis esse dicunt = dicono che le armi sono le membra del soldato || aridum et exsangue dicendi genus = stile arido e senza nerbo || ad ea quae dixi, adfer si quid habes = in risposta a ciò che ti ho detto, dammi quello che hai || ad dicendum temporis satis habeo = avere abbastanza tempo per parlare || ad virium imbecillitatem dicendi genus = adattare lo stile oratorio alla debolezza delle sue forze || ad dicendum impedimento est aetas et pudor = la giovane età e la timidezza gli impediscono di prendere la parola || acriora facit et instantiora quae dicimus = rende più aspro e più incalzante quello che diciamo || de absentibus maledice contumelioseque dico = sparlare degli assenti o ingiuriarli || de o ex superiore loco dico o loquor = parlare dall'alto del tribunale o della tribuna dei rostri (= da una posizione di superiorità) || a plerisque, vel dicam ab omnibus = dai più, o meglio da tutti || a teneris, ut Graeci dicunt, unguiculis = come dicono i Greci, dalle unghie tenere (= fin dalla più tenera infanzia) || a te … parum commode … dicta esse dicebat = diceva che tu avevi fatto (quelle) affermazioni con scarsa opportunità || de o ex aequo loco dico o loquor = parlare in senato o in una conversazione privata || aut si hoc ab se dictum negat = se no, se egli dice di non aver detto questo || certae quaedam dicendi leges = certe regole di eloquenza || ad insolitum genus dicendi labor = lasciarsi scivolare verso un genere insolito di discorsi || ea dicam quae huiuscemodi verbis disseruit = riferirò le cose che egli espose pressappoco con queste parole || an decertare mecum voluit contentione dicendi ? = o ha voluto competere con me in una gara di eloquenza? || Galbam divinum hominem in dicendo = Galba, un dio nel parlare || anne tu dicas qua e causa vindicaveris? = vorresti dire su quali motivi fondi la tua rivendicazione? || habent paratum quid … dicant = hanno a loro disposizione di che parlare… || Gai nostri genio male dixerat = aveva bestemmiato il genio del nostro Gaio || alicui salutem dico o nuntio o impertio = salutare qualcuno || alicui primas in dicendo partes concedo = riconoscere a qualcuno il primato nell'eloquenza || apte sine sententiis dico = parlare con eleganza, ma senza idee || alicui multam facio o dico o irrogo = condannare qualcuno al pagamento di una multa || adversarii non audebant contra dicere = gli avversari osavano muovere obiezioni || ubi ille dixit et discessit haec = come ebbe così parlato, si allontanò || habeat … illa in dicendo admiratio … umbram aliquam et recessum = tale giudizio di ammirazione (che usiamo) nel parlare abbia una zona d'ombra sullo sfondo || Ceos ab ea totidem, quam nostri quidam dixere Ceam = alla stesa distanza, Ceo, che qualche autore latino ha chiamato Cea || labor maior est totam causam dicere = ciò costa di più del lavoro (= della pena) di sostenere una causa intera || centum cui bracchia dicunt centenasque manus = (Egeone) cui attribuiscono cento braccia e cento mani || Gabinio dicam anne Pompeio an utrique = se devo dirlo a Gabinio o a Pompeo o a tutti e due || fac animo haec praesenti dicas = vedi di dire ciò con risolutezza || qua de re alius mihi locus ad dicendum est constitutus = argomento del quale (vi) parlerò in un altro punto già prestabilito del mio discorso || fabros se missurum et domum meam disturbaturum esse dixit = disse che avrebbe mandato degli operai e avrebbe demolito la mia casa || o nata, merito sapiens dicere (= diceris) omnibus = con ragione, figlia mia, tutti ti diranno saggia || vovisse hunc dicam … ut me ambulando rumperet? = dovrei dire che costui ha fatto il voto di sfiancarmi a forza di camminare? || causam de pecuniis repetundis Catilina dixit = Catilina dovette difendersi da un'accusa di concussione || ausus est dicere se prorsus nolle militare = osò dire che non voleva affatto fare il soldato || ad dicendum veniebat magis audacter quam parate = si presentava a parlare con più baldanza che preparazione || ad id, quodcumque agetur, apte congruenterque dicere = esprimersi con proprietà sul soggetto, qualunque esso sia || bene dicere non habet definitam aliquam regionem = l’eloquenza non ha un suo campo particolare || accommodo ad virium imbecillitatem dicendi genus = adattare la propria oratoria alla debolezza delle sue forze fisiche || Africanum scribit Cato solitum esse dicere = Catone dice che l'Africano aveva l'abitudine di dire … || ait illis : «Cuius est imago haec et suprascriptio?» — Dicunt ei: «Caesaris» = chiese loro — Di chi sono questa effigie e questa iscrizione? — di Cesare, gli risposero || alicui acriores ad studia dicendi faces subdo = infiammare qualcuno con un ardore più vivo per gli studi oratori || alii ab indice nominati esse se Christianos dixerunt = altri, che erano stati denunziati da un delatore, proclamarono di essere cristiani || alii alio ex fonte praeceptores dicendi emanaverunt = altri maestri di retorica sono venuti fuori da un'altra sorgente || alternis dicetis: amant alterna Camenae = a vicenda canterete: «piace il canto amebeo alle Camene» || animum dico quam mentem saepe vocamus = dico l’animo, che spesso chiamiamo mente || an tu me in viola putabas aut in rosa dicere? = credevi che io dicessi tra le viole e le rose? || canorum oratorem et volubilem … fuisse dicebat = diceva che era stato un oratore dalla voce armoniosa e dalla parola facile || canes quos iste dixerat esse circa se multos = cani che egli aveva in gran numero, diceva, intorno a sé || ac de primo quidem officii fonte diximus = noi abbiamo discusso per prima del dovere || ab iis se ereptum, ne de ambitu causam diceret, praedicabat = proclamava ad alta voce che l'avevano sottratto dall'obbligo di difendersi da un'accusa di cospirazione || addit ad dicendum etiam pudor stimulos = anche l'amor proprio aggiunge stimolo al dire || adfero non minus ad dicendum auctoritatis quam facultatis = portare alla sua arringa non meno autorità che talento || audeat ille pugnos qui vidit dicere 'vidi' = abbia il coraggio chi ha assistito alla rissa di dire — ho visto || aurem tuam interroga quo quid loco conveniat dicere = consulta il tuo orecchio per stabilire la forma giusta al posto giusto || ante quam ad sententiam redeo de me pauca dicam = prima di mettermi a raccogliere le vostre opinioni, vi dirò qualche parola a mio riguardo || brevitas … laus est interdum in aliqua parte dicendi = la brevità talvolta è un pregio, in qualche parte del discorso || ambitione relegata te dicere possum Pollio = messa al bando la piaggeria, posso nominare te, Pollione || Caesar honoris Diviciaci et Haeduorum causa … dixit = Cesare rispose che per riguardo a Diviziaco e agli Edui … || Asiam populi Romani factam esse dico = dire che l'Asia è divenuta una proprietà del popolo romano || caligo, quam paulo ante dixi = la caligine di cui ho parlato poc'anzi || atqui nemo hoc dicere ausus est = eppure nessuno ha osato fare una tale affermazione || audaciter hoc dico non temere confirmo = dico questo con una certa audacia, ma non lo affermo sconsideratamente || carmina tantum nostra valent quantum dicunt columbas (valere) = i nostri versi hanno tanta forza quanta si dice ne abbiano le colombe || ceterarum virtutum dicendi mediocritatem actione occultavit = egli fece dimenticare, grazie all'azione, la sua mediocrità di meriti oratori || Cassius sine sorte se Macedoniam optaturum (esse) dicebat = Cassio diceva che avrebbe scelto la Macedonia senza sorteggio || ceterorum casus conatusque in contextu operis dicemus = narreremo nel corso dell'opera le vicende e i tentativi degli altri || antequam de accusatione dico de accusatorum spe pauca dicam = prima di parlare dell'accusa, dirò poche parole sulla speranza degli accusatori || tabulas quas idem dicis solere corrumpi = i registri che, come perfino tu asserisci, vengono di solito falsificati || animum atque animam dico coniuncta teneri inter se = io dico che la mente (animus = λογικον) e l'anima (anima = αλογον) sono uniti strettamente tra loro || breviter et presse et satis ornate et pereleganter dicere = parlare con uno stile conciso, preciso, sufficientemente ornato e molto castigato || citius dixerim iactasse se aliquos… quam ut quisquam celari vellet (quam factum esse ut) = dirò che si è sempre trovata più gente per vantarsi di … piuttosto che per restare ignoto || Athenae in quibus summa dicendi vis et inventa est et perfecta = Atene in cui nacque e fu portata a perfezione la vera eloquenza || ceteros animorum motus dicendo misceo atque agito = turbare con le parole, smuovere e scatenare gli altri movimenti dell'animo (= le atre passioni) || M. Cato legem suadens in Galbam multa dixit = Marco Catone tenne un lungo discorso a sostegno della proposta di legge (presentata) contro Galba || a vobis salubritas quaedam, ab eis qui dicunt salus ipsa petitur = a voi si chiede una medicina salutare, mentre agli oratori di chiede la salute stessa || amor tuus mihi est gratus et optatus dicerem iucundus nisi … = il tuo amore è il benvenuto e riempie le mie aspettative, dirò che mi dà piacere || causas totas alias alia forma dicendi esse tractandas = che intere cause sono da trattare alcune in un modo, altre in un altro || Antonio tantum tribuo quantum supra dixi = attribuisco ad Antonio tutto ciò che ho detto di più elevato || at tuba terribili sonitu taratantara dixit Ennius = ma la tromba con terribile suono emise il suo taratantara, disse Ennio || aut quod illa dicat peregre allatam epistulam = o se anche dice che le è arrivata una lettera da lontano || habeo etiam dicere quem de ponte in Tiberim deiecerit = posso anche indicare chi gettò dal ponte nel Tevere || A. Postumium … severissimi imperii virum dictatorem dixit = designò dittatore Aulo Postumio, uomo rigorosissimo nel comando || accepi non minus interdum oratorium esse tacere quam dicere = ho imparato che talvolta è proprio di un bravo oratore tacere non meno che parlare || causam capitis semel dixit … eoque iudicio est absolutus = una sola volta dovette difendersi da un'accusa capitale, ma dal processo uscì assolto || bona venia huius optimi viri dixerim = permettetemi di dire con buona pace dell'ottima persona qui presente || Aristoxenus ipsius corporis intentionem quandam (animum esse dicit) = Aristosseno (dice che l'anima è) una specie di accordo del corpo stesso || o hominem nequam! magis proprie nihil possum dicere = oh che uomo perverso! non potrei dire nulla di più appropriato || accedebat huc quod Dumnorix dixerat sibi a Caesare regnum civitatis deferri = a questo si aggiungeva che Dumnorige aveva detto che il potere sulla popolazione gli era stato conferito da Cesare || Aegaeon qualis, centum cui bracchia dicunt centenasque manus = tale Egeone che, narra la leggenda, aveva cento braccia e cento mani || arsis et thesis quas nos Latine elationes et deiectiones dicimus = arsi e tesi, che noi in Latino chiamiamo innalzamenti e abbassamenti dell'intonazione || alicui salutem dico o mitto, o impertio, o nuntio, o ascribo, o scribo = mandare i saluti a qualcuno || audeo dicere amicitiam meam voluptati pluribus quam praesidio fuisse = oso dire che la mia amicizia ha procurato più gioia che appoggio || acervos se dicunt tritici habere, eorum exemplum pugno non habent quod ostendant = dicono di avere mucchi di frumento, ma in pugno non hanno un campione da mostrare || nam antea neminem solitum via nec arte … dicere = (discorso indiretto) perché prima di allora nessuno aveva l'abitudine di parlare sulla base di norme teoriche || certum est … omnia non modo dicere verum etiam libenter = sono deciso non solo a dire tutto ma a dirlo anche con piacere || L. Domitius nulla quidem arte, sed Latine tamen dicebat = è vero, L. Domizio parlava senz'arte alcuna, ma tuttavia in un buon latino || animorum motus aut iudicibus aut populo dicendo misceo atque agito = rimescolare e commuovere con le proprie parole i sentimenti dei giudici o del popolo || voltus vestri me invitant ut quae reticenda putaram libeat iam libere dicere = i vostri volti mi inducono a voler ormai dire liberamente quello che avevo ritenuto andasse taciuto || Apronium Veneriosque servos administros rapinarum fuisse dico = affermo che Apronio e gli schiavi del tempio di Venere erano esecutori delle (sue) ruberie || certum est deliberatumque… omnia non modo dicere, verum etiam… = è (per me) un'idea ben salda, non solo dire tutto, ma anche di… || Cato dumtaxat de magnitudine animi, de continentia, de morte … solet dicere = Catone di solito non parla che della grandezza dell'anima, della continenza e della morte || admonebat me res ut hoc quoque loco intermissionem eloquentiae, ne dicam interitum, deplorarem = l'occasione mi spingeva a deplorare anche qui l'interruzione, per non dire l'estinzione, dell'eloquenza || avet animus apud consilium illud pro reo dicere = sono proprio desideroso di difendere un accusato davanti a una simile giuria || volo omnem quae ad dicendum trahi possit loquendi rationem esse notam = voglio che l'oratore conosca nell'arte di parlare tutto ciò che può ricavarsi per servire all'eloquenza || M. Furius Camillus, dictus, magistrum equitum P. Cornelium Scipionem dixit = Marco Furio Camillo, nominato dittatore, nominò capo della cavalleria Publio Cornelio Scipione || Cicero et in altercationibus et in interrogandis testibus plura quam quisquam dixit facete = Cicerone nell'interrogare i testimoni si avvalse più d'ogni altro dello scherzo || Fabius, quam arborem consevisset, sub ea legere alium fructum indignum esse dicere = (infinito storico) Fabio diceva che non era giusto che un altro raccogliesse i frutti dell'albero che egli aveva piantato || Ap. Claudius victam tribuniciam potestatem dicere in praesentia re exemplo in perpetuum = (infinito storico) Appio Claudio sosteneva che il potere dei tribuni era stato vinto di fatto per il momento, con l'esempio per sempre || ubi convivae abierint, tum ut venias vasa lautum, non ad cenam dico = quando i convitati se ne andranno, allora tu vieni a lavare le stoviglie, non a cenare, si capisce || animam dicis per cuncta membra diffusam totam totius accepisse corporis formam = tu dici che l’anima diffusasi per tutte le membra ha preso la forma totale del corpo || ad populum Romanum confugient? facilis est populi causa; legem se sociorum causa iussisse dicet = ricorreranno al popolo romano? la difesa del popolo è facile; dirà che ha portato una legge a favore degli alleati || Asiana gens tumidior alioqui et iactantior vaniore etiam dicendi gloria inflata est = la nazione asiatica già, per altri aspetti, assai enfatica e piena di iattanza, s'è ancor più inorgoglita dalla gloria oratoria più profonda || a quibus versuras tantarum pecuniarum factas esse dicunt? a Gallis? nihil minus, a quibus igitur? = prestiti di così grosse somme da chi dicono che sono stati erogati? da dei Galli? ma figuriamoci! e allora da chi? || aequinoctialis occidens favonium mittit, quem zephyrum esse dicent tibi etiam qui Graece nesciunt loqui = l'occidente, dal punto dove avviene l'equinozio, manda il favonio, e anche quelli che non sanno parlare greco ti diranno che corrisponde allo zefiro || an malumus Epicurum imitari ? qui multa praeclare saepe dicit ; quam enim sibi convenienter dicat non laborat = oppure preferiamo imitare Epicuro? egli dice spesso delle cose buone; perché egli non si preoccupa di essere d'accordo con sé stesso || causam dicebat apud divum Iulium ex veteranis quidam paulo violentior adversus vicinos suos = di fronte al divino Giulio uno dei veterani, un po' troppo violento verso i suoi vicini, difendeva la (propria) causa


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


Sfoglia il dizionario latino-italiano a partire da:


{{ID:DICO100}} ---CACHE---