Dizionario Latino-Italiano


 Cerca a tutto testo   Cerca nelle forme flesse



vulnŭs
[vulnŭs], vulneris
sostantivo neutro III declinazione

vedi la declinazione di questo lemma

1 ferita
2 taglio, lesione, incisione, solco, squarcio
3 (in senso figurato) colpo, offesa, danno, umiliazione
4 sventura, calamità
5 perdita in battaglia
6 dolore, angoscia, passione, ferita d'amore
7 (poetico) freccia, lancia, dardo

permalink
<<  vulnĭfĭcus vulnuscŭlum  >>

Locuzioni, modi di dire, esempi


claudico ex vulnere = zoppicare per una ferita || volnera tractata = le ferite medicate || volnera sero = seminare ferite || adversa vulnera = ferite ricevute nel petto || vulnera retracto = riaprire le ferite || ad vulnus appono = applicare qualcosa a una ferita || adligo vulnus = bendare una ferita || ad gemitus volnerum = ai gemiti causati dalle ferite || adverso vulnere = con ferite ricevute nel ventre || ad cetera volnera = oltre le altre ferite || aeger vulneribus = malato per le ferite || aeger ex vulnere = sofferente per una ferita || vulnera perungo = fare impacchi sulle ferite || alicuius infligo vulnus = assestare un colpo a qualcuno || altum vulnus = ferita profonda || vulnera pali = i colpi subìti dal palo || vulnera orbitatis = le ferite procurate dalla perdita dei figli || vulnera aratri = le ferite (= i solchi) dell'aratro || iactatio vulneris = lo scuotimento della ferita (e anche: il disagio derivante alla ferita dalle scosse del viaggio) || ex vulnere recreor = guarire da una ferita || do vulnera = infliggere ferite || do (alicui) vulnus o vulnera = ferire (qualcuno) || vulnera colligo = chiudere (cicatrizzare) le ferite || vulnera cruda = ferite sanguinanti || vulnera dirigo = distribuire ferite (= scoccando frecce) || vulnera figo = infliggere dei colpi, fare delle ferite || volneris impatiens = insofferente del dolore procurato dalla ferita || vulnera intuens = guardando le ferite || caecum vulnus = ferita alla schiena (o nascosta) || vulnera iungunt = rimarginano le ferite || vulnera ligo = legare la ferita || alo vulnus = tener viva la ferita || vulnera peruro = irritare le ferite || vulnere alligato = fasciata la ferita || vulnere minutus = indebolito dalla ferita || volnera dirigo = lanciare ferite (dardi che feriscono) || volnera mulceo = curare le ferite || vulnera tibi adnumero = ti enumero le (loro) ferite || volneribus tenus = sino ad esser feriti || aliquid impono in vulnera o vulneribus (+ dativo) = applicare qualcosa alle ferite || vulnera tracto = toccare una ferita || volneris sensus = la percezione della ferita || vulnere o ex vulneribus morior = morire per la ferita o le ferite || vulnera sustineo = sopportare le ferite || vulnere invalidum = invalido per una ferita || vulnera putida = piaghe puzzolenti || calidum vulnus = ferita ancora calda (= di recente) || auctor vulneris = il feritore || cadit in vulnus = cade riverso sulla ferita || vulnera serebant = spargevano ferite || vulnera resulco o retracto = riaprire le ferite || vulnere frontem designo = marcare la fronte con una ferita || attentio recentis vulneris = cicatrice d'una ferita recente || vulnera ad sanum colo = le ferite si sono rimarginate || volnera siccabat lymphis = faceva essiccare le ferite con l'acqua || cecidere contrariis volneribus = caddero con ferite sul petto || celans quantum vulnus accepisset = tenendo nascosto quanto profondamente l’avesse colpito quella sventura || volnera parva nocent = le piccole ferite sono mortali || Chironium ulcus o vulnus = ulcera inguaribile || vulnera cera conduco = chiudere con la cera gli squarci di una barca || vulnere tardus equi = lento per il cavallo ferito || vulnere, non pedibus te consequar = ti raggiungerò con una freccia, non con i miei piedi || rapit de volnere telum = strappa il dardo dalla ferita || amisso per vulnus oculo = perché aveva perduto un occhio in seguito ad una ferita || alte vulnus adactum = la ferita inferta in profondità || bitumen colligat vulnera = il bitume cicatrizza la ferita || caecum do vulnus = sferrare un colpo all'indietro || vulnera siccabat lymphis = cercava di stagnare il sangue della ferita con l’acqua (del Tevere) || ad cicatricem vulnera perduco = far cicatrizzare le ferite || vulnera supplevit lacrimis = colmò di lacrime la ferita || ad cicatricem tendit vulnus = la ferita si sta cicatrizzando || ancilla ex vulnere refecta = la serva, riavutasi dalla ferita || acceptis volneribus adversis = ricevute ferite sul petto || vulnera parva nocent = piccole ferite sono mortali || abscondo ensem in vulnere = conficcare la spada nella ferita || volnere per inguen accepto = ricevuta una ferita nell'inguine || belli vulnera sano = cicatrizzare le piaghe della guerra || adversis volneribus conciderant = erano caduti per le ferite davanti || avaritiae vulnera sano = guarire le ferite (= i danni) dell'avidità || vulnere iusto exsaturata oculos = con gli occhi saziati di una giusta ferita || vulnera parum alte demissa = le ferite non abbastanza profonde || cadunt per mutua vulnera fratres = cadono i fratelli, feriti l'uno dall'altro || ubi inductae vulneribus cicatrices sunt = quando sulle ferite si sono formate le cicatrici || ubi alta vulnera figet? = dove infliggerà profonde ferite? || vulnera nodo Herculis praeligo = bendare le ferite stringendole col nodo di Ercole || aeterno devictus vulnere amoris = vinto dall'eterna ferita d'amore || adhibeo manus medicas ad vulnera = usare le mani del medico per la sua ferita (= ricorrere al medico per la sua ferita) || adhibeo manus ad vulnera abnegat = rifiuta di intervenire con le mani sulle piaghe || voluntario vulnere transfixum pectus = il petto trapassato da una ferita inferta con le proprie mani || abducet Patricoles ut volnus obliget = Patroclo (lo) condurrà a fasciare la ferita || volnus … Iuno detorsit veniens = Giunone deviò l'asta al suo giungere || ad suspicionem vulneris tiro pallescit = la recluta impallidisce al pensiero di una ferita || castra sine volnere introitum = si entrò nell'accampamento senza colpo ferire || accurrentem ancillam vulnere absterret = respinge ferendola l'ancella che accorre || Agricola domestico vulnere ictus = Agricola colpito da un lutto familiare || dare vulnera possumus hosti = possiamo procurare ferite (mortali) al nemico || aliquis qui nullum a fortuna volnus acceperit = uno che non ha ricevuto nessun colpo dalla sorte || vixdum satis percurato volnere = non appena la ferita fu guarita completamente || adunci vulnera aratri fero = sopporto le ferite dell'aratro adunco || vulnus do o facio, o infero, o infligo = produrre o infliggere una ferita, ferire || volnus in latere, quod acu punctum videretur = una ferita al fianco, che sembrava una puntura d'ago || volneraque alterna dantque feruntque manu = vicendevolmente danno e riportano ferite || tacitum vivit sub pectore vulnus = la ferita resta aperta nascosta nel petto || vulnera inusta rei publicae ferite = impresse a fuoco nel corpo dello Stato || tactum hominum velut vulnera indolescere = soffrire come di ferite a essere toccato dagli altri || qua … Allia luce vulneribus Latiis sanguinolenta fuit = nel giorno in cui l'Allia fu arrossato dalle ferite dei Latini || volnera et sanguis aviditate praeda pensabantur = (il pensiero) delle ferite, del sangue erano compensati dall'avidità per il bottino || vulnera fulminatorum frigidiora sunt reliquo corpore = le piaghe di coloro che sono colpiti dal fulmine sono più fredde del resto del corpo || damna, vulnera, labores, metus incucurrerunt = mi sono capitati perdite, sciagure, travagli, spaventi || Appii vulnera non refrico sed apparent nec oculi possunt = non cerco di riaprire le ferite inferte da Appio, ma esse sono ben visibili e non possono essere nascoste alla vista || rabiem qua pugnaverat ipsa novitate volneris praeferebat = con la stessa stranezza della ferita mostrava la rabbia con cui aveva combattuto || volnus alit venis et caeco carpitur igni = nutre la passione nelle (sue) vene ed è divorata da un fuoco nascosto || cecidere (= ceciderunt) omnes contrariis volneribus, versi in hostem = caddero tutti colpiti nel petto, rivolti verso il nemico || clamor, vulnera, sanguis palam, causa in occulto = le grida, le ferite, il sangue erano cose palesi, mentre rimaneva misteriosa la causa || bestiae pro suo partu ita propugnant ut vulnera excipiant = (le bestie) lottano in difesa dei propri piccoli al punto che restano ferite || clamor vulnera sanguis palam, causa in occulto = grida, ferimenti, sangue (erano) davanti agli occhi di tutti, la causa (era) un mistero || caedes et volnera et sanguis aviditate praedae pensabantur = l'avidità di preda controbilanciava morti, ferite e sangue || ad dissimulandum … vulnerum suorum cruorem Punicis in proelio tunicis utebantur = usavano in battaglia tuniche rosse per dissimulare il sangue delle proprie ferite || volnus acerbum conficit et tenebris nigrescunt omnia circum = la dura ferita mi uccide, e tutto intorno mi si fa nero d'ombra || vulnere sanguis inustus terribilem stridore sonum dedit = il sangue sgorgante dalla ferita, arso dal tizzone stridette orribilmente || boves lucas … belli docuerunt vulnera Poeni sufferre = i Cartaginesi insegnarono ai buoi lucani (= agli elefanti) a sopportare le ferite in battaglia || aperiet et reclude contecta et tumescentia victricium partium volnera bellum ipsum = la guerra stessa rivelerà, schiudendole, le ferite nascoste, ma ancora aperte, del partito vittorioso || C. Flaminius cecidit apud Trasumennum cum magno rei publicae vulnere = C. Flaminio soccombette a Trasimeno, portando così un colpo terribile alla repubblica || volneribus ligamenta quibusque sistitur sanguis parare eundem Milichum monet = dà ordine al medesimo Milico di preparare le bende per ferite e quanto occorre a fermare il sangue || apud Romanos tantum vulnerum fuit ut plures post proelium saucii decesserint quam ceciderant in acie = i Romani ebbero così tanti feriti che ne morirono di più in seguito alle ferite dopo il combattimento che non sul campo di battaglia


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


Sfoglia il dizionario latino-italiano a partire da:


{{ID:VULNUS100}} ---CACHE---