Dizionario Latino-Italiano


 Cerca a tutto testo   Cerca nelle forme flesse



vulgus  [vulgus], vulgi
sostantivo neutro II declinazione

vedi la declinazione di questo lemma

1 popolo, gente comune
2 (spregiativo) volgo, plebe, plebaglia, popolino
3 moltitudine, massa, folla
4 truppa, soldati semplici
5 (di animali) gregge
6 (di api) sciame
7 (di bovini o equini) mandria
8 branco

permalink
<<  vulgor vulnĕrābĭlis  >>

Locuzioni, modi di dire, esempi


ad vulgum = in pubblico || aliquem vulgum volgo = fare conosce qualcuno a chiunque || in vulgus = pubblicamente, generalmente || vulgi voluntas = il sentimento popolare || vulgi turbo = l'ondeggiamento di una folla || vulgi turbatores = sobillatori del popolo || vulgi sermone = nella lingua usale || clamores vulgi = applausi scroscianti da parte del semplice pubblico || volgi turbatores = gli agitatori del popolo || vulgus credulum = una folla fiduciosa, che abbocca || in vulgus effero = divulgare || vulgo favorabilis = amato dal popolo || vulgo loquebantur = si diceva correntemente || vulgo narro = raccontare a tutti || vulgus silentum = il popolo dell'oltretomba || vulgus servorum = la massa degli schiavi || vulgus proceresque = la gente comune e i nobili || vulgus militum = la moltitudine dei soldati (tutti i soldati di un esercito o di un accampamento) || vulgus fuimus = siamo stati la massa anonima || vulgus Atheniensium = i soldati semplici dell’esercito ateniese, la truppa ateniese || vulgus aequoreum = i mostri marini || vulgus … centuriones = i soldati … i centurioni || vulgo ostendo = mostrare in pubblico || volgus discordiosum = popolo incline alla discordia || aliquid vulgo ostendo = mostrare qualcosa pubblicamente || volgi mobilitas = l’incostanza del volgo || adorare vulgum = testimoniare il proprio rispetto per la folla || avium vulgus = stormo di uccelli || aliquid exit in vulgus = qualcosa si divulga; (impersonale., con accusativo + infinito) || voces in vulgum spargo = spargere discorsi tra la folla || in ore vulgi versor = essere costantemente sulla bocca di qualcuno, essere argomento dei suoi discorsi || volgus sine nomine = massa anonima || a vulgo longe longeque remoti = lontani dalla folla || ea opinio erat edita in vulgus = questa opinione era diffusa nel pubblico || vulgo ex oppidis publice gratulabantur = dai paesi piovevano i ringraziamenti ufficiali || vulgo coronis donor = ricevere delle corone (= ghirlande) da tutto il popolo || ardescit vulgus in iras = il popolo s'infiamma all'ira || alicuius domus vulgo visebatur = la casa di qualcuno era visitata da tutti || vulgi tristia arma = le luttuose armi del soldato || assentationem vulgi defugio = fuggire le piaggerie del volgo || ad prandium vulgo voco = chiamo il popolo per il pranzo || volgo ad se omnis intromittit = accoglie in casa sua tutti indistintamente || vulgus effusus oppido = la folla che si era sparsa fuori dalla città || apio gratia in vulgo est = l'apio è generalmente apprezzato || vulgus turba patronorum = la massa comune degli avvocati || vulgus amicitias utilitate probat = il volgo valuta le amicizie in base all'utilità || aliquid dignum nostro nomine in vulgus emitto = pubblicare qualcosa (un’opera) degna del nostro nome || Assyrium vulgo nascetur amomum = l'amomo assiro spunterà dovunque || aurea flumina vulgo fluxisse = (dire) comunemente che dei fiumi hanno trascinato dell'oro || volgus … quieti et otio advorsum = il volgo contrario alla pace e all'ozio || volgus … ingenio mobili (erat) = il volgo (era) di carattere incostante || volgum effusum oppido caedo = far strage della folla riversatasi fuori della città || volgos clamore et vocibus adstrepebat = la folla manifestava rumorosamente con grida e altre acclamazioni || animos volgi longe praescisco = conoscere molto tempo prima i sentimenti della massa || alter dies in vulgus ignotus = il secondo giorno ignorato dal popolo || ad vulgi plausus saepe resisto = fermarsi spesso agli applausi della gente || adstrepebat huic alacre vulgus = la folla gli manifestava rumorosamente il suo entusiasmo || volgus … disperserat accitum in adoptionem = il popolo aveva sparso la voce che fosse stato chiamato all'adozione || in vulgi abeo o pervenio, o venio = andare sulla bocca di tutti, essere argomento di chiacchiere || volgus aliud nebulonum hominum = l'altra folla degli uomini imbroglioni || volgus a ludo musico diversum = il volgo ben lontano dai piaceri delle Muse || claro apud vulgo rumore erat = godeva di chiara fama tra il popolo || volgus fuimus sine gratia, sine auctoritate = fummo plebaglia senza credito, senza autorità || actionem susceperat, non in vulgus quam optimo cuique gratiorem = aveva intrapreso un'azione non più gradita al popolo che agli ottimati || vulgus obaeratorum aut clientum arma cepit = la folla dei debitori e dei clienti prese le armi || vulgo Sabini aureas armillas habebant = i Sabini comunemente portavano braccialetti d’oro || accidit ut vulgo milites ab signis discederent = avvenne che i soldati si allontanassero in massa dalle insegne || vulgo loquebantur Antonium mansurum esse Casilini = correva voce che Antonio si sarebbe fermati a Casilino || volgus .. cuiuscumque motus novi cupidum = la massa avida di ogni specie di novità e di disordini || civile rebatur misceri voluptatibus vulgi = giudicava di utilità pubblica partecipare ai divertimenti del volgo || ceterum volgus super humum relictum (est) = tutti gli altri vennero lasciati sul terreno || vulgo dicitur iucundi acti labores = si dice comunemente che le pene ormai trascorse sono piacevoli || vulgo dicitur scelera non habere consilia = si dice comunemente che i delitti non hanno cervello || iacent … ululante dolore dispersum vulgus = giace qua e là il popolo e il dolore gli strappa alti lamenti || Cato ea sentit quae non sane probantur in vulgus = Catone professa quelle idee che non riscuotono certo molte simpatie tra la gente comune || volgus quoque militum clamore et gaudio deflectere = (infinito storico), anche la massa dei soldati deviava (dal cammino) con grida di gioia || ad eius triremem vulgus confluxit proinde ac si solus advenisset = la gente accorse verso la sua trireme come se fosse arrivato lui solo || vulgus trucidatum est, donec ira et dies permansit = la strage del popolo durò finché non vennero meno il furore e la luce del giorno || adversum plausus ac lasciviam insultantis volgi immobiles = impassibili di fronte agli applausi e all'insolenza della moltitudine schernitrice || vulgi rumore territus, robur et saxum … minitantium = spaventato dalle vociferazioni del popolo, che (gli) minacciava il carcere Tulliano e la rupe Tarpea || arcana fatorum stipibus emerendis edicit in vulgum = per quattro soldi svela in pubblico i misteri del destino || vulgus, ut mos est, cuiuscumque motus novi cupidum = la massa, come avviene sempre, (era) avida di qualsiasi novità e disordine || accepisse id augurium laeta dicitur Tanaquil, perita ut volgo Etrusci caelestium prodigiorum mulier = Tanaquil, donna esperta, come tutte le etrusche, nell'interpretare i segni del cielo, dicono avesse accolto lietamente questo come un volo di buon augurio


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


Sfoglia il dizionario latino-italiano a partire da:


{{ID:VULGUS100}} ---CACHE---