Dizionario Latino-Italiano


 Cerca a tutto testo   Cerca nelle forme flesse



quis
[quis], quis, quid
pronome indefinito

vedi la declinazione di questo lemma

1 (interrogativo) chi?, che cosa?, quale?
2 (indefinito; dopo si, nisi, ne, num, an, cum, sive) uno, qualcuno, qualche cosa

permalink
<<  quirquir quisciliae  >>

Locuzioni, modi di dire, esempi


quid? = e che?, perché? || ad quid? = a che scopo, perché? || quid fit? = che succede, cosa sta accadendo? || quid est negotii? = che c'è? || quid quaeris? = che vuoi di più? || quid nocet? = che male c'è? || ne quid = affinché nessuno || in quo = e a questo proposito || quid fiet? = che cosa accadrà? || quid ergo? = e che dunque? || quo facto = fatto ciò || ad quid me dereliquisti? = perché mi hai abbandonato? || e me ne quid metuas = non temere nulla da parte mia || quid ni? = perché non? || habes subductum quid = tu hai calcolato ciò che… || habes statutum quid putes = tu hai un'idea bloccata su ciò che tu credi || quid, si = e che avverrebbe, se? || quid refert? = che importa? || quid quod? = e che dire del fatto che? || quem ad modum = come || quid porro? = e poi? || quid plura = che dire di più || narra, quid est? = dimmi, che c'è? || quid ad me attinet = in che cosa mi riguarda? || adiciam quid putem = aggiungerò che cosa io pensi || vacui sive quid urimur = sia che abbiamo il cuore libero, sia che siamo arsi di qualche passione || ea quid egeretur resciit = essa si accorse di quanto si stava tramando || ab aliquo scio, quid agatur = sapere da qualcuno, ciò che succede || valde aveo scire quid agas = desidero molto sapere cosa fai || adnotaret, quid dedisset = prendesse nota di che cosa avesse consegnato || quid (mihi) fiet? = che sarà (di me)? || cedo, quid postea? = vediamo, che viene dopo? || cedo si quid ab Attico = fammi vedere se Attico ha mandato qualcosa || eatenus interveniebat ne quid perperam fieret = interveniva solo allo scopo di evitare che ci fossero abusi || Galle, quid insanis? = Gallo, che pazzia è mai questa? || argumentaris quid sit sperandum = Tu mi dimostri con delle prove in appoggio come speravo || alicui constat quid agat = qualcuno vede chiaramente ciò che s'ha da fare || quis homo est? = chi è costui? || quid tibi vis ? = dove vuoi arrivare?, cosa stai meditando? || si quid vis = se vuoi || arbitrium quid darent quid adimerent = la decisione di che cosa dare, di che cosa togliere || vos consulo quid mihi faciendum (esse) putetis = vi domando che cosa ritenete che io debba fare || vobis praeire quid iudicaretis = suggerirvi la sentenza || circumscribo verbis, quid homo sit = dare una definizione di uomo || carum nescio quid iocor = fare non so che gioco affettuoso || Galli quid agant consulunt = i Galli deliberano sul da farsi || habent paratum quid … dicant = hanno a loro disposizione di che parlare… || fac ne quid aliud cures = fa’ in modo di non curarti di altro || aveo scire quid agas = sono desiderosi di sapere cosa tu faccia || ea condicione, ne quid postea scriberet = a patto che non scrivesse mai più nulla || damnosa quid non inminuit dies? = che cosa non consuma il tempo distruttore? || faciam te certiorem quid egerim = ti informerò di ciò che ho fatto || bello quid valeat tute scis = tu stesso sai bene quanto (sottintesi: [il popolo romano]) valga in guerra || at quid est tam fractum tam minutum … ? = esiste qualcosa (= qualche stile) di così spezzato, così disarticolato? || ad ea quae dixi, adfer si quid habes = in risposta a ciò che ti ho detto, dammi quello che hai || alii conserunt hortos alii quid aliud = alcuni piantano piante da giardino, altri qualcos'altro || habetis de inveniendis rebus quid sentiam = (ecco) conoscete i miei sentimenti sull'invenzione || abeunti si quid poposcerit concedere moris = c’è l’usanza di concedere a chi parta qualsiasi cosa chieda || audies quid in oratione tua desiderem = ascolta ciò che, secondo me, manca nella tua esposizione || an quid est homini Salute melius? = c'è forse qualcosa di meglio, per l'uomo, della Salvezza? || de Caesare cupio audire quid Atticus iudicet = su Cesare, vorrei ascoltare il giudizio di Attico || aperiendum est igitur quid sit voluptas = bisogna dunque chiarire cos'è il piacere || quid nunc o tum, o istic = e allora? || atqui si quaeres ego quid exspectem = ebbene, se mi chiederai che cosa io aspetto … || circumspicies quid haec epistula munusculi adtulerit = cercherai di scoprire quale regaluccio questa lettera (ti) abbia portato || animi quoniam docui natura quid esset = poiché ho spiegato qual è la natura dell'animo || Aesope, medio sole quid tu lumine? = Esopo, porti il lume in pieno giorno? || votorum summa : quid ultra quaeris? = eccoti al colmo dei tuoi desideri: cosa vuoi di più? || vobis exponam quid de quaque re sentiam = vi esporrò il mio pensiero su ciascun argomento || da mihi, si quid ea est, hebetantem pectora Lethen = dammi, se ce n'è, di questa acqua del Lete che cancella la memoria del cuore || arva quid usus aratri nescia = i campi che non sapevano a cosa servisse un aratro || vobis voce praeeo quid iudicaretis = dettarvi il vostro giudizio || ad me … Tiro ita scripsit, ut verear quid agat = Tirone mi ha scritto ciò, e mi chiedo con preoccupazione che cosa faccia || aliquem consulo quid bonum sit quid malum quid neutrum = chiedere a qualcuno che cosa è bene, che cosa è male, che cosa non è né bene né male || an eo egestatem ei tolerabis si quid ab illo acceperis? = o ne allevierai la povertà se avrai qualcosa in cambio da lui? || ac vide quid differat inter meam opinionem ac tuam = e bada ora alla differenza esistente tra la mia opinione e la tua || cavet ne quid indecore effeminateve faciat = si guarda dal commettere atti indecorosi o di femminea mollezza || celabis homines, quid iis adsit commoditatis? = terrai nascosto agli uomini quali vantaggi sono alla loro portata? || hactenus mihi videor de amicitia quid sentirem potuisse dicere = fino a questo punto mi pare di aver potuto esporre il mio pensiero sull'amicizia || ad pervidendum, quid sit quod beatam vitam efficiat, caligant = per vedere pienamente chi è capace di apportare felicità, essi sono nella notte || tabulae novae quid habent argumenti nisi ut = i nuovi elenchi che significato hanno se non che… || bono si quid male facias, aetatem expetit = se si nuoce a un uomo di bene, il ricordo dura eternamente || cedebat (Apelles) Asclepiodoro de mensuris, hoc est quanto quid a quoque distare debebat Apelle = era inferiore ad Asclepiodoro nelle misure, cioè nello stabilire quanto una figura doveva essere distante da ciascun'altra || apud eosdem edant quid in magistratu gesserint = dovrebbero dichiarare presso i medesimi quale fu la loro condotta durante la carica ricoperta || habeo rationem quid a populo Romano acceperim = mi rendo conto della missione affidatami dal popolo romano || ceteri, quanto quis servitio promptior, honoribus extollebantur = gli altri, in proporzione alla loro prontezza nel servire, si elevavano in dignità || vos rationem reposcitis, quid Achaei bello victis fecerimus? = voi ci chiedete conto di quel che abbiamo fatto ai vinti in guerra? || videant consules ne quid respublica detrimenti capiat = che i consoli prendano le misure per evitare qualsiasi danno allo stato || adice obsonatores quibus dominici palati notitia subtilis est = aggiungi quelli incaricati di fare le provviste, che conoscono a fondo i gusti del padrone || Alexandrum eo dimittitis quod adhuc quid sit disputatur? = lasciate andare Alessandro in un luogo che si discute ancora cosa sia? || accusatis Roscium. Quid ita? Quia de manibus vestris effugit = voi accusate Sesto Roscio. E perché? Perché vi è sfuggito di mano || belua multorum es capitum. Nam quid sequar aut quem? = tu sei una belva con cento teste: che cosa mai o chi io debbo seguire? || cetera de genere hac quae sunt portenta perempta, si non victa forent, quid tandem viva nocerent? = tutti i mostri di tal genere che furono distrutti, se non fossero stati vinti, che danno farebbero da vivi? || ab omnibus sciscitor qui ex ista regione veniunt quid agas, ubi et cum quibus moreris = a coloro che vengono dalla tua regione, domando ciò che fai, dove e con chi abiti || a quibus versuras tantarum pecuniarum factas esse dicunt? a Gallis? nihil minus, a quibus igitur? = prestiti di così grosse somme da chi dicono che sono stati erogati? da dei Galli? ma figuriamoci! e allora da chi? || tua cornu ni foret exsecto frons, quid faceres, cum sic mutilus minitaris? = che faresti, se la tua fronte non avesse il corno tagliato, dal momento che minacci anche così mozzato? || iam iam intellego Crasse quid dicas = ormai comprendo, o Crasso, che cosa intendi dire


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


Sfoglia il dizionario latino-italiano a partire da:


{{ID:QUIS100}} ---CACHE---