Dizionario Latino-Italiano


 Cerca a tutto testo   Cerca nelle forme flesse



vox  [vox], vocis
sostantivo femminile III declinazione

vedi la declinazione di questo lemma

1 voce umana
2 verso degli animali: grugnito, guaito, sibilo, muggito, canto, etc.
3 (in generale) suono
4 pronuncia, accento, inflessione dei parlanti
5 suono di uno strumento, tono, nota, canto, melodia
6 rumore, fragore, strepito, rimbombo
7 parola, vocabolo, frase, espressione, discorso
8 detto, massima, sentenza
9 linguaggio, favella
10 ordine, comando
11 (poetico) formula magica, incantesimo

permalink
<<  vŏvĕor Vulcācĭus  >>

Locuzioni, modi di dire, esempi


vocibus truculentibus = con grida truci || qua voce = con il qual detto || vox eum defecit = gli mancò la voce || vox exasperatur = la voce diventa rauca || acutae vocis Hylactor = Ilattore, dalla voce pungente || vox facunda = voce spedita || ad sonitum vocis = nella direzione donde veniva il rumore || ad vocem obtinendam = per conservare la voce || vox flebilis = voce dolente || vox flexibilis = voce flessibile || vox furialis = voce simile a quella delle Furie || vox fusa = voce che si dispiega liberamente || vox fusca = voce sorda || vox viva = viva voce, in contrapposizione a ciò che è scritto || absona vox = voce stonata || voces interruptae = voce rotta, parole spezzate (di un moribondo) || voces inanes = parole vane || voces iacto = lanciare richiami || voces edo = pronunciare delle parole || voces adiectae = parole dette all'orecchio || vocem implicatam = voce balbettante || vocem firmo = rafforzare la voce || beata vox = voce dotata || assa vox = voce senza accompagnamento || alicuius vox erudita = la parola erudita di qualcuno || acuta vox = accento || voci alicuius obsequor = tener dietro alla parola d’uno || voce alicui adsentior = approvare qualcuno con la voce || vox ista «veto», qua concinentes collegas nostros auditis = questa espressione «mi oppongo», che udite i nostri colleghi pronunciare in coro || vox languens = voce languida || vox latina = la lingua latina || vocis figura = conformazione della voce || voce fretus = confidando nella voce || vox liquida = voce limpida || vox obtunditur = la voce si affievolisce || vox obtusa = voce rauca || vox omnis = la voce pubblica || vox Orphea = la voce di Orfeo || vocis defectus = mancamento di voce || voce confusa = con parole non distinguibili || vocum concordia = armonia di suoni || vox grandior = voce più forze || assa voce = con la sola voce, senza accompagnamento || vox gravis = voce più grave || vox ima = la tonalità più bassa || vox implicata = voce che farfuglia || bona vocis = le qualità della voce || cantus vocum o vocis = musica vocale || vox inflexa = voce variamente modulata (secondo altri: [lamentosa]) || voce clara = con voce chiara (o squillante) || vox infracta = voce effeminata || vocis bonitas non est in nobis = la buona qualità della voce non dipende da noi || vox a qua recens sum = che mi risuona ancora presente all’orecchio || vox clara = voce limpida || vox concisior = suono più a scatti || vox cornicis = grido della cornacchia || aliquem voce vulnero = ferire qualcuno con le parole || voce temulenta = con la voce da ubriaco || vocis splendor = bella sonorità della voce || vocis sonus = la sonorità della voce || vocis remissio = abbassamento della voce || vocis quantitas = il volume della voce || voce nosci = esser riconoscibile alla voce || vox cita = voce rapida || vox boum = muggito dei buoi || clara voce = con una voce chiara, sonora || vox aboritur = la voce si spegne || vox absurda = voce stonata || vox accusatoria = tono (della voce) accusatorio || tacita voce = a bassa voce || vox acerba = voce aspra || sacrae voces = parole magiche || vox animosa = parola piena di grandezza d'animo || vox articulata = voce chiara, distinta || claritas in voce = chiarezza di voce || clariore voce = alzando la voce || vocum moderamenta = la prosodia || vocis magnitudo = estensione della voce || voce lacrimabili = con una voce triste || bonitas vocis = qualità della voce || blandis vocibus = con parole lusinghiere || voce blandiloqua = voce piena di lusinghe || asperitas vocis = asprezza di suono || voce ardesco = avere la voce infiammata || vox dulcis = voce gradevole || amaritudo vocis = amarezza della voce || vox effunditur = la voce si sparge || adseveratio in voce = sicurezza nel tono di voce || vox erat in cursu = la voce stava uscendo dalla bocca || vocum concursio = incontro di vocali || vocis conformatio = adeguata inflessione della voce || voce contendo = fare sforzo con la voce || vox densa = voce piena || intendo vocem = alzare la voce || vocis inclinationes = inflessioni della voce || vocis imago = eco || vocis flexiones = inflessioni della voce || vocis firmitas = forza, vigore della voce || vocum fictionibus = forgiando parole || vox devoratur = la voce si perde || voce deficiens = mancandogli la voce || voce declaro = eleggere per acclamazione || abscido vocem = troncare la voce || voce aliquem noscito = riconoscere qualcuno dalla voce || vox promittitur = la voce viene lanciata || (vocem) submitto = abbassare la voce: || supprimo vocem = abbassare la voce o tacere || vocem tenuo = abbassare il volume della voce || vox tarda = voce lenta || vocem urgeo = sforzare la voce || vocem vulnero = rendere stridula la voce (detto del tono troppo acuto) || vocem meam debilito = toglier vigore || voces distraho = separare le vocali con lo iato || vox temulenta = voce da ubriaco || voces pervolitant = passano a volo || vox tenuis = voce gracile || vox tinnula = voce argentina || vocem desuesco = perdere l'abitudine di parlare || vocem conturbari = che la voce si alteri || vocem emitto = pronunciare una parola || voces sirenum = il canto delle sirene || vocem fingo = educare la voce || vocem obtundo = perdere la voce, avere la voce roca, affievolire la voce || vox subrauca = voce un po' sorda || voces militum = grida dei soldati || vox serena = voce pura || vocem includo = soffocare la voce (= impedire di parlare) || voces habeo = fare discorsi || vox suffocata = voce strozzata || vocem flecto = modulare la voce || vox publica = l’espressione della pubblica opinione || vox supplex = voce supplichevole || vox surda = voce sorda || vocem prostituo = prostituire la propria eloquenza || voces reciprocae = echi; voci che echeggiano || voces sacrae = formule magiche || vocem non molliamus = non effeminiamo la voce || una voce = a una voce, unanimemente || vox plenior = voce più piena, più sonora || vox reciproca = eco || vocem alicui praecludo = chiudere la bocca a qualcuno || vox trunca = la voce spezzata (= dei balbuzienti) || vocem solvo = aprire bocca (per parlare) || voces asperae = suoni sgradevoli (cacofonia) || vox vincta = voce balbettante || vox rerum = la voce dei fatti || vox quiritantium = la voce di quelli che gridavano aiuto || vox permanens = la voce (era) costante || vox voluptatis = la parola «piacere» || vox pusilla = una voce fioca || vocem attollerem = alzerei la voce || vocem premo = trattener la voce, tacere || vocis satis = abbastanza voce || vocum simulantior = il migliore imitatore della voce (= il pappagallo) || vox scinditur = la voce si spezza || vox tractabilis = una voce facilmente modulabile || voces coniurationis tuae = le parole della tua banda di cospiratori || voce summissa = con voce pacata || vox sana = voce senza difetti || vox temeraria = parola non meditata, detta con leggerezza || voces cieo = emettere suoni, grida || vox praepinguis = una voce troppo corposa || voce sublatissima = voce con un tono altissimo || voces confusae in unum = voci confuse in un grido solo || voce nuncupo heredem = proclamare erede qualcuno a voce (dinanzi a testimoni) || voces inflecto cantu = modulare le voci con il canto || vox silentio subsidit = la voce perde la sua forza col prolungato silenzio || vox saepe suffocata = la voce spesso strozzata || vox repercussu intumescit = la voce si gonfia rimbombando || voces contumaces et inconsultae = parole superbe e avventate || voce deos voco = invocare gli dèi ad alta voce || voce maxima clamo = gridare con tutte le forze || vox rauca et implicata = voce rauca e inceppata || vocem his auribus hausi = con queste orecchie ho sentito la voce || clara, suavis vox = voce chiara, piacevole || vocem mitto (pro aliquo) = dire una parola (o prendere la parola) per qualcuno || vox aures penetrat = la voce entra nelle orecchie || vox transvolat auras = la voce trasvola per l’aria || claritudo o claritas vocis = limpidezza della voce || voces quae coram ingerebantur = le parole che gli venivano lanciate apertamente in faccia || rabida vocis eruptio = l'esplosione furiosa della voce || vox vibrat in auribus = echeggia || tace, parce voci = sta' zitto, risparmia la voce || vocem supplicem mitto = emettere parole di supplica || vocem venalem habeo = trafficare con la voce (= essere banditore pubblico) || vox absona et absurda = timbro di voce falso e discordante || vox ab oratione discordans = tono di voce che non concorda con le parole || clara, obtusa vox = voce chiara, sorda || vox auribus sedens = una voce che si siede nelle orecchie (= penetrante) || vox blanda et nequam = una parola carezzevole e lasciva || vocem in quaestum contulit = della voce fece una fonte di guadagno || aliquem vocis libertate perstringo = ferire qualcuno con parole franche || vox consona linguae = lo stesso accento || voces in vulgum spargo = spargere discorsi tra la folla || vox suffocatur saepe = la voce spesso diventa strozzata || voco aliquem nutu vocibusque = chiamare qualcuno con i gesti e con la voce || vocem liberam mitto = esprimersi liberamente || vox tua noctibus exstet = la tua voce risuoni nel silenzio della notte || censeo (voci) serviendum = credo che si debba porre ogni cura alla voce || vox convenientissima conscientiae suae = voce in tutto conveniente || vox clamantis in deserto = la voce di uno che grida nel deserto || citharam cum voce moveo = suonare la cetra cantando || voces volitant per auras = le voci trascorrono per l’aria || vox … verborum inefficax = voce incapace di pronunciare parole || vocum omnium mensionem = scansione di tutte le parole || vox insinuata in aures = voce penetrata nell’orecchio || vocibus venantum conterritus = atterrito dalle voci dei cacciatori || vocis atque vultus constantia = invariabilità della voce e del viso || vox praeterlata perit = il suono della voce, passando oltre, si disperde || vocis via coibat = il passaggio da cui fuoriesce la voce si chiudeva || vox inefficax verborum = una voce incapace di produrre parole || vox index stultitiae alicuius = voce che è indice della stoltezza di qualcuno || vox in senecta exilis = la voce, più debole in vecchiaia || vix stillantes voces = parole che escono a stento || vocibus truculentis strepere = (infinito storico) rumoreggiavano con grida minacciose || audivisse vocem pueri visust vagientis = (mi) è sembrato che abbia udito il vagito del bambino || civem ex voce cognosco = riconoscere un concittadino dalla sua lingua || vox ipsi anceps = parola a lui dannosa || vocum verborumque elegantia = precisione nella scelta delle parole e delle espressioni || voce vocare Hecaten = invocare a gran voce Ecate || vocibus maledictisque celebratum est = è stato reso noto da dicerie e calunnie || aliquem magna voce inclamo = chiamare qualcuno a gran voce || voce plenus orator = oratore dotato di bella voce || vox nec languens nec canora = una voce né debole né sonora (altri: [stridula]) || voci laterique consulo = risparmiare voce e polmoni || voce insignis hosti = ben riconoscibile al nemico per la voce || vocibus o verbis (aliquem) increpito = schernire (qualcuno) ad alta voce || vocum genus scissum = voce rotta || vox mi ad auris advolavit = una voce mi è volata alle orecchie || arteria per quam vox funditur = il canale attraverso il quale viene emessa la voce || blanda genas vocemque = con la carezza (= il fascino) sulle guance e nella voce || voce quam depressissima uti = prendere il tono di voce più basso || voces truces cieo = lanciare grida truci || voces segetis ahenae = suoni che scappano da una foresta di tubi (nell'organo) || vocem immoderate profusam = il flusso informe della voce || voces iactare per umbras = lanciare richiami nell’ombra || voces inanes fundo = emettere suoni, parole vuote || voces sensusque noto = esprimere voci e sentimenti || vocem comoedia tollit = la commedia alza il tono || vocis usurpatione abstinerent = si astenessero dall’usare quella parola (il titolo di re) || vox et plena et exilis = voce robusta o esile || admiratio incluserat vocem = lo stupore aveva arrestato la parola || voces aures lacessunt = i suoni colpiscono le orecchie || vox, ut nervi, quo remissior… = la voce è come le corde della lira, meno è in tensione… || vox eloquentiam commendat = la voce fa valere l’eloquenza || voce aequiperas magistrum = eguagli il maestro con la voce || allium voci confert = l'aglio giova alla voce || attollo, submitto vocem = alzare, abbassare la voce || vox edita templo = una voce uscita dal tempio || vocem a pectore traho = tirare fuori la voce dal petto || vocem intendo o attollo = alzare la voce || ad auditas voces stupeo = restare attonito ascoltando queste parole || voce nuncupatus heres = erede designati a voce || voces procedebant contumaces = gli sfuggivano parole arroganti || vox faucibus haesit = la voce gli si spense in gola || ad quem his vocibus usa est = e a lui si rivolse con queste parole || voces audit integer = ascolta queste parole del tutto indifferente || vocem praecludit metus = il timore toglie la parola, la paura strozza la voce || vox exasperatur et scinditur = la voce si arrochisce e di spezza || voce increpet acri = rimprovererebbe con voce severa || abscissus vocis sonus = voce troncata, spezzata || vox eventu comprobata = confermata la voce di quanto accaduto || vox auris, ut videtur, verberat = una voce, mi pare, (mi) percuote le orecchie || vox iracunda de gutture fertur = dalla gola proviene una voce irata || vox mutandis ingeniosa sonis = voce abile nel cambiare toni (= a imitare) || vox de quaestura missa nulla est = non si è fatta parola della questura || vox ingeniosa mutandis sonis = voce abile a pronunciare i più mutevoli suoni || vox in coronam turbamque effunditur = la voce riecheggia nella cerchia degli ascoltatori || vox miseratione flexa et flebilis = voce modulata e flebile nelle commiserazioni || vox in qua nihil animadverti possit = pronuncia nella quale nulla può esser biasimato || vox precantum me huc foras excitant = delle voci supplichevoli mi hanno fatto uscire qui fuori dal tempio || vox adsensu nemorum ingeminata = voce ripetuta dall’eco dei boschi || vox pariter vocisque via est tenuata = la voce e insieme la via della voce si assottigliano || voces nullas tractabilis audit = non ascolta alcuna parola con arrendevolezza || alternae deceptus imagine vocis = tratto in inganno dal ripercuotersi della voce || voces et clausa domorum transvolitant = le voci trasvolano anche oltre le chiuse stanze || voce clara o magna, o maxima = ad alta voce, a gran voce || voce clara exclamat uxorem tuam = ad alta voce chiama tua moglie || vocem exprimere non potuit = non poté dire una parola (all'assemblea) || vocem inclusa volutant litora = i chiusi lidi ripercuotono il suono || bucina litora voce replet = il corno riempie del suo suono i lidi || avium voces volatusque interrogo = consultare i canti e il volo degli uccelli || blandae voces iucundaque murmura = le voci amorose e i piacevoli mormorii (= degli amanti) || alio vocis sono esse meditabatur = cercava di cambiar voce || vocem ab aede Iunonis extitisse = (hanno scritto) che dal tempio di Giunone venne fuori una voce || ad excipiendas voces speculator missus = mandato come spia per raccogliere queste frasi || actio vitio vocis claudicabat = l'azione zoppicava, la voce era pessima || voltu truci et accusatoria voce = con volto minaccioso e voce accusatrice || vocibus et gestu cum balbe significarent = facendo intendere confusamente a gesti e a parole || voces dum iactat inertis = mentre lanciava parole inefficaci || voce tenui et admodum minuta = con una voce esile e oltremodo sottile || vocis soni notis signati = i suoni della voce segnati da dei caratteri || voce paterna fingeris ad rectum = sei educato al senso del giusto dalla voce di tuo padre || vocem multiplicato sono referunt = rimandano la voce con raddoppiata sonorità || vocisque offensa resultat imago = e risuona l’eco della voce ripercossa || vocem precesque adhibere non ausi = non osando parlare né pregare || vocibus magis quam rebus inserviunt = si curano più delle parole più che del senso || vocis levor principiorum levore creatur = la dolcezza della voce è prodotta dalla levigatezza degli atomi || vocem adversum pericula poscere = cercava qualcuno che volesse assumersi la sua difesa || vocem domesticam agnoscunt (canes) = i cani riconoscono la voce della gente di casa || audire vocem visa sum mei Lampadisci servi = m'è parso di sentire la voce del mio servo Lampadisco || vocis genus vehemens, imminens = un tono di voce energico, incalzante || vocem Claudii, quam temulentus iecerat = una frase di Claudio, che egli si era lasciata sfuggire nell'ubriachezza || actio partienda est in gestum atque vocem = l'azione deve essere distinta nel gestire e nel tono di voce || boum vox Herculem convertit = i muggito dei buoi fece ritornare Ercole || clara voce gesta patefecit = proclamò ad alta voce ciò che era accaduto || Galbae vox, ipsi anceps = queste parole di Galba, pericolose per lui stesso || iaciuntur voces, quae perveniunt ad aures meas = vengono diffuse voci, che giungono alle mie orecchie || certum vocis admovebit sonum = emetterà una particolare tonalità di voce || ceterarum sine praesagio vox est = il verso degli altri (uccelli) non ha significato profetico || vocem repraesentaturum se pollicitus est libens = promise di buon grado che avrebbe cantato subito || clara voce exclamare uxorem alicuius = chiamare a gran voce la moglie di uno || Q. Hortensi vox exstincta fato suo est = la voce di Q. Ortensio si è spenta per la sua personale fine || radit vox fauces saepe = la voce spesso raschia la gola || sacras reddit pectore voces = emise dal petto parole venerande || ubi cymbalum sonat vox = dove risuona la musica dei cembali || volgos clamore et vocibus adstrepebat = la folla manifestava rumorosamente con grida e altre acclamazioni || vox … per parietum munimenta transmittitur = la voce si trasmette attraverso le barriere protettive delle pareti || vocem per ampla volutant atria = fanno echeggiare la voce sotto le grandi volte || adsiduis vocibus heros tunditur = l'eroe è sferzato da continue parole || vox … paene extra organum = timbro di voce quasi fuori registro || vocum ambiguarum puerilis captatio = la puerile ricerca di ambiguità linguistiche || vocibus nebulas nimbosque excussere = con formule magiche dispersero le nebbie e i nembi || sacerdos obloquitur septem discrimina vocum = il sacerdote accompagna (al canto) le sette diverse note (della lira) || vocis naturam pleniore … sono circumliniri = che il tono naturale della voce sia adornato di suono più pieno, cioè, che si dia artificioso volume al proprio tono di voce || voces contumeliosae nullo auctore emissae = vociferazioni calunniose messe in giro senza alcuna paternità || adsiduis hinc atque hinc vocibus heros tunditur = l'eroe si sente battuto dalle incalzanti parole di qua e di là || vox assensu nemorum ingeminata remugit = il grido moltiplicato dall'eco dei boschi si ripete || actio quae vocis conformatione ac varietate moderanda est = l'azione (oratoria) che deve essere regolata sul timbro e sulla modulazione della voce || alio ratus spectare Pythicam vocem = giudicando che altro volesse significare il detto della Pizia || vox … fractos sonitus imitata tubarum = un rumore simile agli squilli stridenti delle trombe || abeant ac recedant voces illae quas metus exprimebat = siano bandite le espressioni provocate dalla paura || aures vocem natura modulantur ipsae = per natura da se stesse le orecchie dànno il ritmo alla voce || voce admodum quam suavi versus cecinit = cantò dei versi con voce oltremodo soave || vox populi Romani maiestate indigna = parola indegna della maestà del popolo romano || vox … ultra vires urgenda non est = la voce non dev'essere forzata oltre misura || vox … quo tensior, hoc tenuis et acuta magis est = la voce quanto più è alta, tanto più è sottile e acuta || adsensu populi excepta vox consulis = le parole del console furono accolte favorevolmente dal popolo || vox ut nervi quo remissior hoc gravior et plenior (est) = la voce, come le corde (di uno strumento), quanto più è profonda, tanto più è grave e piena || bona civium voci praeconis subicio = affidare al grido del banditore i beni dei concittadini || vocem late nemora alta remittunt = le fitte selve fanno echeggiare il grido per lungo tratto || vox hominis plerumque peccati adnuntia est = la voce dell'uomo è, per la maggior parte del tempo, la messaggera del peccato || vocem lacrimasque devorat ipse dolor = è proprio il dolore a inghiottire voce e lacrime || audire vocem visa sum modo militis = poco fa mi è sembrato di sentire la voce del soldato || vobis voce praeeo quid iudicaretis = dettarvi il vostro giudizio || anseris et tutum voce fuisse Iovem = che Giove (= la sua statua sul Campidoglio) era stato salvato dallo starnazzare di un'oca || vox in qua nihil sonare aut olere peregrinum possit = un accento nel quale non c'è nessun elemento che abbia suono o sentore di forestiero || vocem pro republica mitto = parlare in difesa dello Stato || damnati lingua vocem habet, vim non habet = la lingua di un condannato trova delle parole, ma ha perso ogni potenza || vox toto, ut aiunt, organo instructa = una voce dotata, come si suol dire, di tutta la gamma dei suoni || vox una maxime eloquentiam commendat = la voce, più di ogni altra cosa, fa valere l'eloquenza || voces … et palmarum intentus … omnes profuderunt = si misero in coro a gridare e a protendere i pugni || vox faucis nulla solutas prosequitur = nessun suono segue al dischiudersi della bocca || audivimus et contremuimus quod in voce psalmi est prophetatum = abbiamo sentito con tremore questa profezia cantata nel salmo || voces e duobus quasi corporibus coalescunt ut maleficus = delle parole sono formate come da due corpi distinti che si saldano come [maleficus] || alternae voces ad arma et hostes in urbe sunt audiebantur = si udivano alternativamente le parole «all'armi» e «il nemico è in città» || voces quas Ulixes nisi adligatus praetervehi noluit = voci alla portata delle quali Ulisse non volle esporsi se non legato || volo facinus ipsius qui id commisit voce convinci = voglio che questo crimine sia provato convincentemente dalle parole del colpevole stesso || vocem liberam mitto adversus regis legatum = dire parole arroganti contro l'inviato del re || vox una totas urbes simul percutit = un suono isolato colpisce contemporaneamente intere città || age, non habebit in primis curam vocis orator? = suvvia, non avrà l'oratore cura particolarissima della voce? || vox illius certe est : idem omnes cernimus = è proprio la sua voce: la distinguiamo tutti || audita vox una vindex libertatis silentium fecit = il suono di queste sole parole, tutela della libertà, produsse il silenzio || ad conservandam rem publicam voluntate, voce consentiunt = non hanno che una volontà, una voce per difendere lo Stato || ab acutissimo sono usque ad gravissimum sonum vocem recipio = abbassare la voce dal tono più acuto al più grave || vocis mutationes totidem sunt quot animorum = le inflessioni della voce sono tante quanti i sentimenti degli animi || vocum iudicium ipsa natura in auribus nostris collocavit = la stessa natura ha posto nelle nostre orecchie la capacità di giudicare i suoni || cassum quiddam et inani vocis sono decoratum = un qualcosa di vacuo e ornato di vuote parole || centuriones nutu vocibusque hostis vocare coeperunt = i centurioni cominciarono a provocare a gesti e parole i nemici || audita maior humana vox excedere deos = si udì una voce sovrumana (annunciare) che gli dèi se ne andavano || vox obsignans formam verbis clarumque sonorem … = la voce imprimendo alle parole la forma e il suono nitido … || clara voce ut omnis contio audire posset = ad alta voce affinché tutta la gente riunita potesse sentire || clariore voce, ut magna pars militum exaudiret = a voce più alta, in modo che gran parte dei soldati potessero udir(lo) || vox … non explanabilis et perturbata et verborum inefficax = voce non articolata e confusa e incapace di formulare parole || clamore montes icti reiectant voces ad sidera mundi = i monti percossi dalle grida rimandano gli echi alle stelle del firmamento || voces temere ab irato accusatore nullo auctore emissae = parole dette alla leggera da un accusatore adirato, senza che nessuno ne garantisse la veridicità || vox quoque Moerim iam fugit ipsa; lupi videre priores = anche la voce ormai è fuggita da Meride; i lupi l'hanno vista per primi (si credeva infatti che diventasse muto chi fosse visto da un lupo prima di vederlo a sua volta) || caedebatur virgis cum interea nulla vox audiebatur nisi … = veniva battuto a sangue mentre intanto nessuna voce si udiva se non … || vox Lethaeos cunctis pollentior herbis excantare deos = voce più potente di ogni filtro ad evocare gli dèi infernali || voce et manibus universi significare coeperunt ut statim dimitterentur = con grida e con gesti cominciarono tutti quanti a reclamare di esser subito congedati || vox per flexa foramine rerum incolumis transire potest = la voce può attraversare indenne i pori sinuosi dei corpi || cani remigibus celeuma per symphoniacos solebat et per assam vocem = il ritmo era dato ai rematori da dei musici e con una sola voce || aiunt una voce omnes iudices ne is iuraret reclamasse (= reclamavisse) = si racconta che tutti i giudici si opposero protestando a una sola voce a che egli prestasse il giuramento || vocis genera permulta: grave acutum, flexibile durum = vi sono molti tipi di voce: profonda e acuta, modulata e dura || voces militum … audiebantur se prius in Galliam venisse quam populum Romanum = si sentivano i soldati dire che egli era giunto in Gallia prima del popolo romano || vocem suam exercitatione continua ad maturum et gratum auribus sonum perduxit = con continuo esercizio portò la sua voce a una tonalità piena e gradita alle orecchie || accepit vocem lacrimis Lavinia matris flagrantis perfusa genas = Lavinia accetto le parole di sua madre in lacrime che inondavano le sue guance ardenti || at vero te inquilino - non enim domino - personabant omnia vocibus ebriorum = quando invece eri tu (che occupavi la villa) da semplice inquilino — non già da proprietario — risuonava ogni luogo del vociare degli ubriachi || ante consulem haec dicentem corvus voce clara occinuit = davanti al console che diceva tali parole, un corvo gracchiò con voce acuta || acutarum graviumque vocum iudicium ipsa natura in auribus nostris collocavit = la natura stessa ha messo nelle nostre orecchie la capacità di distinguere i toni di voce alti e bassi || ad quas ille voces lacrimis etiam ac multo pudore suffunditur = a queste acclamazioni il suo volto si copre di lacrime di rossore || canorum illud in voce splendescit etiam nescio quo pacto in senectute = la sonorità della voce continua a spiccare, non so come, anche in vecchiaia || audiebantur voces exprobrantium multitudini quod defensores suos in ipso discrimine periculi destituat = si udivano le parole di coloro che rimproveravano alla folla il fatto che abbandonava i suoi difensori proprio nel momento del pericolo


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


Sfoglia il dizionario latino-italiano a partire da:


{{ID:VOX100}} ---CACHE---