Dizionario Latino-Italiano


 Cerca a tutto testo   Cerca nelle forme flesse



vĭtĭum  [vitium], vitii
sostantivo neutro II declinazione

vedi la declinazione di questo lemma

1 (in senso fisico e morale) difetto, imperfezione, vizio
2 danno, svantaggio, conseguenza negativa
3 errore, colpa (anche in senso morale)
4 religione irritualità nel prendere gli auspici, vizio di forma, auspicio sfavorevole
5 diritto irregolarità, vizio procedurale
6 stupro, violenza sessuale
7 grammatica improprietà, scorrettezza
8 malattia
9 scoria di metalli
10 misfatto, delitto
11 offesa, ingiuria

permalink
<<  vītĭsătŏr vĭtligo  >>

Locuzioni, modi di dire, esempi


in vitio sum = essere in colpa || vitium capio o facio = deteriorarsi || alicui vitium affero = disonorare, togliere l'onore a qualcuno || alicui vitio verto quod = fare a qualcuno una colpa del fatto che … || animadversio vitiorum = la repressione dei vizi || alicui aliquid vitio verto = attribuire qualcosa a difetto di qualcuno || alicui vitium adlino = impregnare qualcuno dei propri vizi || absterreo vitiis = distogliere dai vizi || vitium dico = insultare || ad vitia transcursum (est) = ricadde nel vizio || adulta vitia = vizi radicati || alicui aliquid vitio do = attribuire qualcosa a difetto di qualcuno || alicuius vitia imitor = riprodurre i difetti di qualcuno || apparentia vitia = malattie visibili || careo vitiis = non avere vizi || bona et vitia = i vizi e le virtù || castigo mea vitia = correggere i propri difetti || castigo vitia = punire i vizi || ea animi elatio in vitio est = questa grandezza d'animo è un difetto || vulgatissimum stomachi vitium = un diffusissimo disturbo dello stomaco || vorago aut gurges vitiorum = baratro o abisso di ogni vizio || o philosophia expultrix vitiorum = oh filosofia, che cacci i vizi || pabula vitiis praebeo = alimentare i vizi || animos absterrent vitiis = tengono lontani gli animi dai vizi || tabernaculum vitio captum = tenda (dell’augure) occupata senza osservare il rito || ea (= vitia) tu in adversariis exprobrando … = tu rimproverando quelli (= i vizi) agli avversari || abundat dulcibus vitiis = sono ricchi di piacevoli difetti || acriter video vitia = vedere a fondo i vizi || acrius vitia video = vedere più acutamente i vizi || adhuc in processu vitia sunt = i vizi sono ancora in fase di sviluppo || assentatio vitiorum adiutrix = l'adulazione che favorisce il crimine || ea (= vitia) infundunt in civitatem = li diffondono (= i vizi) tra i cittadini || appono modum vitiis = mettere dei limiti ai vizi || do alicui aliquid laudi, vitio = ascrivere a lode, a difetto una cosa a uno || cereus in vitium flector = come cera facile a piegarsi al male; facile a piegarsi verso il vizio || morbus o vitium comitialis = epilessia || abhorreant talibus vitiis = che essi fuggono da tali vizi || animadverso vitio castrorum = resisi conto dello svantaggio del campo || animadversum est vitium munitionis = fu individuato il punto debole della difesa || animus ad vitia propensior = animo più predisposto ai vizi || bona cum vitiis compenso = compensare difetti e qualità || aliquid alicui vitio et culpae do = imputare qualcosa a qualcuno come vizio e segno di colpevolezza || vitio do o verto = considerare come un difetto || alterius vitia emendanda alterius frangenda sunt = i difetti dell'uno devono essere corretti, quelli dell'altro stroncati || ob quaedam vitia maculosi = macchiati d’ogni vizio || caveamus ut ne quod in nobis insigne vitium fuisse dicatur = stiamo attenti che non si dica che in noi c'era un qualche notevole difetto || nasturtium capitis vitia purgat = il nasturzio allontana le affezioni della testa || Appius in hoc vitium scurrile delabitur = Appio cade in questo difetto di scurrilità || tabernaculum recte o vitio capio = scegliere opportunamente o inopportunamente (= senza rispettare le formalità) la tenda augurale || aliena vitia in oculis habemus = i vizi altrui si tengono davanti agli occhi || ab omnibus vitiis senectutem vindico = assolvere (= dichiarare esente) la vecchiaia da ogni difetto || animus alius ad alia vitia propensior = un animo è più incline ad un vizio, un altro ad un altro || actio vitio vocis claudicabat = l'azione zoppicava, la voce era pessima || animi adfecti virtutibus vitiis = animi dotati di virtù, di vizi || acres ac diligentes animadversores vitiorum = osservatori penetranti e coscienziosi dei vizi || aetas, quae magis ad vitium lubrica esse consuevit = età che portata al vizio più di ogni altra || Amoris vitio non meo nunc tibi morologus fio = è colpa dell'Amore e mia se io mi rimbambisco quando ti parlo || acremque se et bonorum et vitiorum suorum iudicem praebeat = e si comporti da giudice rigoroso delle sue qualità e difetti || ab omni contagione vitiorum reprimo ac revoco = fermare e richiamare da ogni contagio del vizio || avaritiam omnia vitia habere putabant = ritenevano che l'avidità avesse in sé i germi di tutti i vizi || affingens (Fabio) vicina virtutibus vitia = attribuendo (a Fabio) i difetti prossimi alle sue virtù || aculeos severitatis erigo in vitia, in mores = appuntare gli strali del rigore contro i vizi, i costumi || Asia cum opibus suis vitia quoque Romam transmisit = l'Asia trasportò a Roma, insieme con le sue ricchezze, anche i suoi vizi || censores alii vitio creati non gesserunt magistratum = i nuovi censori non entrarono in funzione perché nominati con auspici sfavorevoli || acutius atque acrius vitia in dicente quam recta videre = scorgere con maggior acutezza e penetrazione i difetti piuttosto che i pregi nell’oratore || amatorem amicae turpia decipiunt caecum vitia = i gravi difetti della donna amata sfuggono all'amante accecato (dalla passione) || civitatis nostrae mores quies plurimis vitiis respersit = la quiete ha macchiato di molti vizi i costumi del nostro Stato || Agrippina virilibus curis feminarum vitia exuerat = Agrippina, dominata da passioni virili, si era spogliata di ogni debolezza femminile || Aeschylus, sublimis et gravis et grandiloquus usque ad vitium = Eschilo, sublime, profondo e magniloquente sino all'eccesso || cave deformes multa bona uno vitio = stai attento a non guastare molte buone qualità con un solo difetto || appellant vitium cum partes corporis inter se dissident = si chiama difetto quando le parti del corpo non sono disposte in reciproca armonia || o vitae philosophia dux, o virtutis indagatrix expultrixque vitiorum! = oh filosofo, guida della vita, tu che ricerchi la virtù e scacci i vizi! || adhuc nemo exstitit, cuius virtutes nullo vitiorum confinio laederentur = non c'è ancora stato nessuno le cui qualità non siano offuscate dalla contiguità con qualche vizio || alios luxuria (adduxit) opportunum et opulentum vitiis locum quaerens = altri (li ha spinti) la lussuria, che fa cercare un luogo che fornisca occasioni e abbondanza di vizi || at multi ita sunt imbecilli senes ut … ; at id quidem non proprium senectutis vitium est = ma, si dirà, ci sono dei vecchi così deboli che … ; ma non è affatto un difetto proprio della vecchiaia


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


Sfoglia il dizionario latino-italiano a partire da:


{{ID:VITIUM100}} ---CACHE---