Dizionario Latino-Italiano


 Cerca a tutto testo   Cerca nelle forme flesse



verbum  [verbum], verbi
sostantivo neutro II declinazione

vedi la declinazione di questo lemma

1 parola, vocabolo, termine, espressione
2 discorso
3 chiacchiera, apparenza opposta a realtà
4 sentenza, frase, motto, proverbio, detto
5 forma stilistica
6 grammatica verbo
7 ecclesiastico il Verbo
8 interrogativo, enigma
9 apparizione, visone profetica
10 fatto, evento, avvenimento
11 ecclesiastico messaggio religioso

permalink
<<  verbōsus Vercellae  >>

Locuzioni, modi di dire, esempi


in verbo = in mezzo del discorso || ad verbum de verbo = parola per parola || ad verbum = alla lettera || alicuius verbis = a nome di qualcuno o da parte di qualcuno || blandicella verba = parole adulatrici || affectiva verba = verbi desiderativi || amitto verba = restare brevemente || appendo verba = esprimere il peso, l’idea della parola || aliquid ad verbum edisco = imparare qualcosa a memoria || aequalitas verborum = corrispondenza delle parole || abutor verbo = usare impropriamente una parola || alio atque alio verbo = con una parola o con un'altra || accipio aliquid ad verbum = prendere qualcuno alla lettera || adorativa verba = verbi adorativi, verbi contenenti l’idea d’adorare || accommodavit ei verba = gli ha posto le parole in bocca || adigo aliquem in verba alicuius = obbligare uno a giurare secondo una formula prestabilita || assumpta verba = parole accessorie || ad duplicanda verba = a formare parole composte || amoenissima verba = parole assai piacevoli || ambitus (verborum) = il periodo || amantia verba = parole affettuose, tenere, d'amore || alta verba = parole superbe || alicui verba do = far bei discorsi a qualcuno (= ingannarlo) || alicui ad verba oboedio = obbedire alla lettera a qualcuno || alicuius verba audio = ascoltare le parole di qualcuno con attenzione || alicui verba praeeo = dettare una formula a qualcuno || accommodo alicui verba = porre in bocca parole a qualcuno || ad tua verba revixi = alle tue parole sono rinato || ad mea verba remugis = alle mie parole rispondi muggendo || ad verbum (o in verbum, o de verbo, o verbum pro verbo) = parola per parola || ad verba fugi = ricorsi alle parole || atrocitas verborum = durezza di parole || aucupia verborum = ricercatezze, giochi di parole, sottigliezze verbali || cavillatrix verborum = amante delle sottigliezze lessicali || celeberrima verba = parole arcinote || celebratum verbum = parola molto usata || do verba alicui = raggirare, ingannare, illudere uno || fabricor verba = creare parole || habeo verba = parlare, discutere || iacentia (verba) = parole d'uso comune || iactatio verborum = vane parole di minaccia || iaculor verbum = scagliare parole || maculantia verba = termini osceni || volvo verba = parlare con abbondanza || cieo verba = profferire parole || castrense verbum = espressione militare || castigo verba = rivelare gli errori di lingua || castiget verba = corregga pure le improprietà di espressione || balba verba = parole balbettate || captatio verborum = chiacchiere cavillose, raggiro di parole || verba Catonis = i detti di Catone || verba facio = chiacchierare, parlare || aliquem verbis fatigat = rimprovera qualcuno || inversa verba = parole ironiche || inverto verba = invertire il senso delle parole, parlare con ironia || iuro in verba = giurare secondo una formula || aliquem verbo premo = incalzare qualcuno giocando su una parola || rotunditas verborum = parole ben tornite || sesquipedalia verba = parole lunghe un braccio || castigatio verborum = rimproveri || circumscriptio verborum = giro di parole || vulgaritas verbi = banalità d'una parola || aliquem verbis vinco ne … = cercare di convincere qualcuno che non (di non … ) || uno verbo = in una parola, con una sola parola, in breve || aliquem verbis effero = lodare qualcuno || verbo tenus = solo a parole, in astratto, in teoria || vocabula et verba = sostantivi e verbi || aliquem verbis verbero = attaccare, maltrattare con parole || bona verba = parole di buon augurio || ambitiosus in verba est = (l'animo) comincia ad esprimersi in modo ambizioso || pondera verborum = efficacia delle parole || cauponor verbum Dei = trafficare la parola di dio || aberro verbo, coniecturā = sbagliare una parola in una congettura || absit invidia verbo = sia detto senza offesa || ampullae et sesquipedalia verba = frase ampollosa || cautus in verbis serendis = che crea delle parole con circospezione || a communi more verborum = allontanarsi dall'uso normale della lingua || cantavit rustica verba = cantò rozze parole || arripio verba de foro = cogliere parole dalla folla || vocum verborumque elegantia = precisione nella scelta delle parole e delle espressioni || ad verborum venustates deversito = soffermarsi sulle bellezze stilistiche || verba soluta modis = parole prive di ritmo || celeriter verba volvens = dotato di particolare spigliatezza di parola || absoluta verborum qualitas = valore in sé assoluto dei verbi || oratio o verba soluta = prosa || asperitate verborum et supercilio = con durezza di parole e atteggiamento severo || amborum verbis estote rogati = siate pregati dalle parole d’entrambi || castigo pueros verbis = castigare i fanciulli con dei rimproveri || in verba o vota vocare = chiamare come testimone di un giuramento || asper verborum concursus = bisticcio di parole (sgradevole) || artificiosa verborum conclusio = un periodo dalla conclusione artefatta || architecti quasi verborum = architetti, per così dire, della parola || antequam verbum facerem = prima che io possa dire una parola || argumentum verbis amplector = esporre un argomento con parole || verba in ventos do = parlare al vento, sproloquiare inutilmente || vocibus o verbis (aliquem) increpito = schernire (qualcuno) ad alta voce || ab aliqua cupiditate prolapsum verbum = parola sfuggita per un qualche sentimento appassionato || beneficium verbis exaggero = ingrandire un beneficio con le parole || voco deos in verba = chiamare il cielo a testimone delle proprie parole || adiurat in quae adactus est verba = giura secondo la formula impostagli || adigor sacramento alicuius (o pro, o in verba alicuius) = prestare giuramento di fedeltà a qualcuno || aliquem honorificis verbis prosequor = rivolgere dei complimenti a qualcuno || acumen verbi aut sententiae = finezza pungente della parola o del pensiero || profundo verba ventis = parlare al vento, sproloquiare inutilmente || arbore fluctum verbo = colpire i flutti col remo || aliquem male accipio verbis = accogliere qualcuno con male parole || balba verba ferio = emettere parole balbettanti || vox … verborum inefficax = voce incapace di pronunciare parole || circuitu verborum plurium = con una circonlocuzione || circa verba dissensio = dissenso su delle parole || aut inflexione aut adiunctione verborum = per la modificazione o per la combinazione di parole || alternis paene verbis = quasi a ogni parola || haesitatio tractusque verborum = esitazione e lentezza di parole (= balbettamento) || alicuius verba effingo imitando = riprodurre con l’imitazione le parole di qualcuno (detto del bambino che impara a parlare sforzandosi di ripetere le parole altrui) || bona verba quaeso = usa buone parole, per favore (calma!, sta’ buono!) || bonis verbis utitur = è oratore forbito || vox inefficax verborum = una voce incapace di produrre parole || circuitus conglutinatioque verborum = disposizione e connessione delle parole || pactio verborum o verba pacta = formula convenuta || pactio verbis facta = impegno verbale || clarissima verborum lumina = i più splendidi ornamenti letterari || circumvehor omnia verbis = mi dilungo su ogni cosa || volo te verbis pauculis = ti voglio dire due parole || apertis verbis dico = parlar chiaro || circuitus verborum o orationis = periodo del discorso || antiqua verba et exoleta = parole vecchie e obsolete || alicui verborum iactationem excutio = far cadere la iattanza di qualcuno || aliquid verbis complector o exsequor = esprimere qualcosa || verborum vetus aetas = la vecchia generazione delle parole || cavillatio verborum infelix = sterile giro di parole || ad verbum repetita reddo = ripetere parola per parola || ad omnia se verba me alligo = tenersi attaccato a tutte le parole (= imparare a memoria) || balba dico verba = parlare balbettando || ad verba manum commodo = accordare il gesto alle parole || ad verba rem deflecto = piegare lo spirito della legge alle parole, tenersi alla lettera || ad hoc mandata verbis dat = aggiunge poi raccomandazioni verbali || aliud (verbum) sumptum ex … = un’altra (parola) ricavata da … || aurem iuvantia verba = parole che accarezzano l’orecchio || do verba curis = tradire le proprie preoccupazioni || adnumerare verba lectori = fornire al lettore il conteggio delle parole (= fare una traduzione parola per parola) || anxium sum circa verba = preoccuparsi per la scelta delle parole || ea dicam quae huiuscemodi verbis disseruit = riferirò le cose che egli espose pressappoco con queste parole || circumscribo verbis, quid homo sit = dare una definizione di uomo || voco verba sub iudicium = sottomettere le parole alla critica || bene structa collocatio (verborum) = frase ben costruita || certi et circumscripti verborum ambitus = periodi nettamente delimitati || celeriter sane verba volvens = esprimendosi davvero con grande scioltezza || Gallorum animos verbis confirmavit = con un discorso risollevò il morale dei Galli || advenit qui vestra dies verba redargueret = è arrivato il giorno che vi ricaccerà in gola le vostre parole (= le vostre vanterie) || labascit victus uno verbo quam cito! = come tentenna presto, vinto da una sola parola! || amplector argumentum verbis pluribus = trattare in dettaglio, più lungamente un argomento || non verbis sed re = a fatti e non a parole || fac ne ventis verba profundam = fa' che io non sparga le parole ai venti || iactant faciles ad sua verba manus = accompagnano le loro parole con movimenti agili delle mani || blandis peraretur littera verbis = lo scritto sia vergato con parole lusinghiere || aliquid laudando (laudibus verbis) extollo = esaltare || cetera propriis decisa sunt verbis = tutto il resto è espresso con parole appropriate || iacit verba minora deo = pronuncia parole umili per un dio || Aquitania in verba Othonis obstricta = l'Aquitania costretta a giurare per Otone || ad gravissimas verborum contumelias descenderunt = trascesero a parole oltraggiose di eccezionale gravità || actio est in auctorem his verbis = la formula d'accusa contro il venditore è così concepita || ad verborum linguaeque certamina rudes = poco esperti delle schermaglie oratorie || ab eodem verbo ducitur saepius oratio = spesso il discorso comincia con la medesima parola || ad huius verbi vim et interpretationem = per (chiarire) la natura e il significato di questo vocabolo || a res spectatur, non verba penduntur = si bada ai concetti, non si giudicano le parole || ambigua sunt in verbo posita non in re = le espressioni a doppio senso si basano sulle parole, non sui fatti || beatissima rerum verborumque copia = abbondanza ricchissima di concetti e di parole || certos cursus conclusionesque verborum = sequenze di vocaboli e clausole ben determinate || agentia verba Lycamben ago = le parole che perseguitavano Licambe || abibunt in vanum monentium verba = risulteranno vane le parole di chi ci ammonisce || ad verbum unum contracta brevitas = brevità raccolta in una sola parola || adbibe puro pectore verba = ricevi nel tuo animo puro i precetti || ambiguam significationem verbis illigamus = annettiamo alle parole un significato ambiguo || adstringo (orationem, verba) numeris = legare (la prosa, le parole) per mezzo del ritmo || alii verba caelo exsculpunt = altri col cesello limano le parole || bene facta suis verbis adornant = fanno valere, col loro discorso, il bene che hanno fatto || artem quoque callebat qua verba expenderet = era abile anche nel pesare le parole || addit falsis periuria verbis = aggiunge gli spergiuri alle menzogne || ars quam verbo Graeco διαλεκτικήν appellabat arte = che con termine greco διαλεκτικήν chiamava «dialettica» || argutus orator verbisque dulcis = oratore arguto e dallo stile piacevole || argumentum nondum verbis explanatum = argomento non ancora spiegato a parole || antequam verbum facerem abiit = prima che io prendessi la parola, egli partì || aliam sententiam de illis verbis exsculpere = tirar fuori un altro significato || fabellae Latinae ad verbum e Graecis expressae = favole latine tradotte alla lettera dal greco || Fabio … callidissimo imperatori dedit verba = la diede a intendere a Fabio, un condottiero di grande accortezza || binis aut ternis ferio verbis = colpire con gruppi di due o tre parole || alterum exsultantem verborum audacià reprimebat = tratteneva l'uno, esuberante e ardito nel linguaggio || datus est verbis ad amicas transitus aures = alle nostre parole fu dato benevole ascolto || circumscriptione quadam verborum comprehendit… sententiam = con un certo giro di parole abbraccia il pensiero || apta in alternos cogo verba pedes = mettere insieme parole adatte a formare distici elegiaci || an potus verborum volubilitas in nostrum sermonem transferenda? = o piuttosto deve essere trasportato nella nostra lingua il profluvio di parole (degli organi asiatici)? || an haec me Nasonem scribere verba latet? = o forse ignoro che Ovidio scrive queste parole? || vix subeunt ipsi verba Latina mihi = io stesso fatico a trovare le parole latine || Ciceronis sententiam ipsius verbis subsignabimus = noi consegneremo qui (di seguito) l'opinione di Cicerone nei suoi termini propri || Amor rixae mala verba ministrat = Amore fornisce al litigio parole offensive || ad verba magis quae poterant nocere, fugi = ricorsi alle parole che più (lo) potevano ferire || calumniatoris esse officium verba et litteras sequi = è tipico del calunniatore appigliarsi alle singole parole e al loro senso letterale || castigo pueros non verbis sed verberibus = castigare i fanciulli non con le parole ma con le sferzate || addidit haec cladis praenuntia verba futurae = aggiunse queste parole che annunciavano futura rovina || amphiboliam quoque fieri vitiosa locatione verborum = che da un'errata disposizione delle parole nasce anche l'ambiguità || aequitatem relinquere, verba ipsa teneo = lasciare da parte l'equità, lo stesso tenersi alla lettera || Catilinam ipsum egredientem verbis prosecuti sumus = abbiamo accompagnato con parole Catilina che usciva dalla città spontaneamente || aculeata sunt (verba), animum fodicant = sono parole pungenti, torturano l'animo || argumentum quam potero in verba conferam paucissima = l'argomento della commedia lo concentrerò nel minor numero possibile di parole || aures meae completo verborum ambitu gaudent = il mio orecchio si compiace dei periodi completi || anulum qui monstratus fidem verbis adstipularetur = l'anello la cui esibizione convalidasse la sincerità delle sue parole || a sermone tenui sublime (verbum) discordat = un termine sublime e brillante è in contrasto con lo stile moderato || ab eodem verbo [fabulae], ut tragoediae et comoediae, dictae = dallo stesso verbo (= fari) deriva [fabulae] come tragedie e commedie || aliud autem genus est verbis volucre atque incitatum = l'altro genere poi è caratterizzato dalla concitazione e dalla foga del discorso || ad leniendam invidiam intercessit his verbis = allo scopo di sminuire l'odio intervenne con queste parole || ad ea rex satis placide verba facit = a ciò il re risponde in termini assai moderati || apud novos milites pauca verba facienda sunt = bisogna dire poche parole a truppe nuove || accipe quo semper finitur epistula verbo: vale = ricevi le parole con cui si conclude sempre la lettera: Sta bene || Antonius in verbis eligendis nihil non ad rationem dirigebat = Antonio, nel scegliere le parole, seguiva solo le regole || apud quos praemonente Narcisso pauca verba fecit = e dinnanzi a questi (l'imperatore) pronunciò poche parole, su suggerimento di Narciso || aliud nihil habeo quod ex iis a te verbis significari putem = non mi sembra che con queste parole tu mi voglia far capire un'altra cosa || addit, perfidiae cumulum, falsis periuria verbis = alle menzogne aggiunge, a coronare la sua slealtà, gli spergiuri || ars quae verborum deligendorum o faciendorum scientiam profitetur = scienza che insegni l’arte di coniare parole nuove || cave posthac umquam istuc verbum ex te audiam = guardati bene dal non ripetere mai più una parola una tale parola dinnanzi a me || adversus quendam intempestivum de ambiguitate verborum disserentem = contro un noioso pedante che disquisiva sull'ambiguità delle parole || vox … non explanabilis et perturbata et verborum inefficax = voce non articolata e confusa e incapace di formulare parole || vox obsignans formam verbis clarumque sonorem … = la voce imprimendo alle parole la forma e il suono nitido … || apte verba contexta et oratio fluens leniter = parole intrecciate con arte e discorsi che fluiscono dolcemente || a te postulo ut dolorem eisdem verbis adficias quibus Epicurus voluptatem = non ti chiedo di attribuire al dolore gli stessi epiteti che Epicuro ha dato al piacere || atra verborum et argutiarum fuligine ob oculos audientium iacta = gettando davanti agli occhi degli uditori una nera fuliggine di parole e di sottigliezze || ea (= verba) … sicut mollissimam ceram ad nostrum arbitrium formamus et fingimus = le adattiamo e le plasmiamo (= le parole) secondo il nostro arbitrio, come se si trattasse di mollissima cera || brevitate et celeritate syllabarum labi putat verba proclivius = ritiene che il discorso scorra più fluente a causa della brevità e rapidità delle sillabe || bellum gerimus: sed non pari condicione, contra arma verbis = noi conduciamo una guerra, ma non in pari condizioni: alle armi opponiamo parole || at illis non verborum modo sed linguarum etiam se inter differentium copia est = d'altro canto essi (= i Greci) hanno a disposizione in abbondanza non solo dei termini, ma anche dialetti diversi || ad verba rem deflectere, consilium eorum qui scripserunt et rationem et auctoritatem relinquere = piegare lo spirito della legge alle parole, lasciare da parte le intenzioni di coloro che hanno redatto gli atti, i loro calcoli, i loro piani || habes formam Epicuri vitae beatae verbis Zenonis expressam = ecco la tavola della fortuna secondo Epicuro, abbozzata da Zenone || Civilis consilii ambiguus, cunctos qui aderant in verba Vespasiani adigit = Civile non sapendo quale decisione prendere, obbliga tutti i presenti a prestare giuramento a Vespasiano || tabula aenea … inventa est conscripta litteris verbisque Graecis hanc sententia = fu rinvenuta una tavoletta bronzea su cui era scritta questa frase in caratteri e termini greci || aliud genus est non tam sententiis frequentatum quam verbis volucre atque incitatum = l’altro genere di oratoria non è pieno di concetti, ma ha rapidità e foga di parole || aut exigendi reges non fuerunt aut plebi re non verbo danda libertas = oppure non bisognava bandire i re, oppure bisognava dare al popolo una libertà di fatto, non a parole || an potest gravioribus a me verbis vulnerari quam est a gravissimo viro P. Servilio confectus ac trucidatus? = potrebbe forse essere colpito da me con espressioni più pesanti di quelle con cui fu sopraffatto e distrutto da Publio Servilio, uomo di somma autorità?


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


Sfoglia il dizionario latino-italiano a partire da:


{{ID:VERBUM100}} ---CACHE---