Dizionario Latino-Italiano


 Cerca a tutto testo   Cerca nelle forme flesse



rĕus  [reus], rei
sostantivo maschile II declinazione

vedi la declinazione di questo lemma

1 parte in causa
2 imputato, accusato
3 reo, colpevole, responsabile
4 costretto a sciogliere un voto

permalink
<<  rĕunctŏr rĕvălescens  >>

Locuzioni, modi di dire, esempi


alicuius rei (o de aliqua re) reus = accusato di qualcosa || de ambitu postulatus reus = accusato di brogli (elettorali) || voti reus = costretto a sciogliere il voto || ago aliquem reum = procedere legalmente contro qualcuno || avaritiae reus = accusato di avarizia || ad quod prorupit reus = a questa (accusa) l’imputato sbottò || adgravo reum = opprimere un accusato || aliquem ex o de reis eximo = togliere qualcuno dal numero degli accusati || repetundarum reus = colpevole di estorsione || aliquem in reos refero = portare qualcuno nel numero degli accusati || aequior sibi quam reo = più favorevole a sé stesso che all’accusato || voti reus = condannato a compiere il suo voto, legato da un voto || absentem aliquem refero in reos = iscrivere sulla lista degli accusati un contumace || abolitio criminis reorum = annullamento di un'accusa agli accusati (= proscioglimento degli accusati) || aliquem absentem reum facio = condannare qualcuno in contumacia || accusationes potentium reorum = la messa in stato di accusa di personaggi influenti || aliquem reum o inter reos recipio = accogliere la denuncia contro di qualcuno || habes confitentem reum = tu hai un accusato che confessa || cito reum, accusatorem = citare in tribunale l’accusato, l’accusatore || qua lege reus citetur = in base a quale legge si citi l'imputato || bis ampliatus (reus) = un imputato la cui causa è stata rinviata due volte || ab reo dico = parlare a favore dell'accusato || aliquem de ambitu reum facio = accusare qualcuno di brogli elettorali || adversus reos inclementia = crudeltà verso gli accusati || ad quod victo silentio prorupit reus = a questa (accusa) l'imputato ruppe il silenzio e proruppe || aliquem rei capitalis reum facio = accusare qualcuno d’un delitto che comporta la pena di morte || alienae culpae reum trucido = uccidere qualcuno per la colpa d’un altro || Gabinium de ambitu reum fecit, subscribende provigno = accusò Gabinio di brogli, sostenuto da suo genero || abolendo rumori Nero subdidit reos = per non dar adito a dicerie, Nerone sostituì i colpevoli || argumenta quae per se nihil reum adgravare videantur = argomenti che, presi isolatamente, sembrano non comportare nessun carico per l'accusato || bis ampliatus tertio absolutus est reus = il verdetto fu rinviato due volte, la terza l'accusato fu assolto || aliquem accuso o criminibus premo o reum facio = accusare qualcuno || auctorem culpae et reum criminis deposcunt = reclamano la consegna di colui che ha avuto l'iniziativa della colpa e di colui che è responsabile del delitto || adice, ut idem patrem reum defendat, ut … = aggiungi come difende suo padre accusato, come || adducti iudices sunt potuisse reum condemnari = i giudici sono arrivati alla convinzione che l'accusato avrebbe potuto essere condannato || L. Ennium … recipi Caesar inter reos vetuit = Cesare non volle che Lucio Ennio fosse riconosciuto reo || ad deferendos reos praemio duci proximum latrocinio est = lasciarsi indurre da un compenso a citare qualcuno in giudizio è quasi un atto di brigantaggio || citat reum, non respondit ; citat accusatorem… ; citatus accusator non respondit, non adfuit = chiama il difensore, e questi non risponde; chiama l'accusatore … l'accusatore non risponde alla chiamata, non si presentò || ea (pecunia) quaeritur unde profecta sit, ab accusatore an ab reo = si vuol sapere da dove sia venuto quel denaro, se dall'accusatore o dall'imputato || Brutum Cassiumque reos … caedis absentis (= absentes) deferre statuit = decise di accusare di assassinio Bruto e Cassio, benché assenti || avet animus apud consilium illud pro reo dicere = sono proprio desideroso di difendere un accusato davanti a una simile giuria || accusator pati reum ruere invidiaeque flammam ac materiam criminibus suis suggerere = (infinito storico) l'accusatore lasciava che l'accusato corresse verso la (sua) rovina e fornisse alimento all'ostilità e materia alle accuse che gli venivano rivolte || M. Cato … M. Scauri ceterorumque reorum iudicia … tantum modo praetexta amictus, egit = Marco Catone diresse il processo contro Marco Scauro e gli altri incriminati vestito solo della pretesta


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


Sfoglia il dizionario latino-italiano a partire da:


{{ID:REUS100}} ---CACHE---