Dizionario Latino-Italiano


 Cerca a tutto testo   Cerca nelle forme flesse



saepĕ
avverbio

parte del discorso non declinabile

spesso, frequentemente

permalink
<<  saecŭlum saepĕnŭmĕrō  >>

Locuzioni, modi di dire, esempi


semel ac o et saepius = più di una volta || non parum saepe = assai spesso || nimis saepe = troppo spesso || iterum ac o et saepius = più e più volte || satis saepe = abbastanza spesso || saepius in mense = più volte al al mese || saepius in die = più volte al giorno || ab actione fit intermissio saepe = l’attività pratica subisce spesso una sospensione || vox suffocatur saepe = la voce spesso diventa strozzata || aliquando id opus est ; sed saepe obest = talvolta è utile, ma spesso è nocivo || vos ego saepe meo, vos carmine compellabo = a voi spesso, a voi io rivolgerò la parola nel mio carme || vox saepe suffocata = la voce spesso strozzata || animum mentem quam saepe vocamus = lo spirito o la mente, come spesso la si chiama || alvus si saepius ducitur = se il ventre viene fatto sciogliere con clisteri troppo spesso … || ad vulgi plausus saepe resisto = fermarsi spesso agli applausi della gente || capillum pectunt saepius quam tondent = più che tagliarsi i capelli, li pettinano || adeo ut saepius in ultro tributis sit? = il più delle volte (la virtù) consiste in sacrifici così spontanei? || ab eodem verbo ducitur saepius oratio = spesso il discorso comincia con la medesima parola || bestiae saepe cantu flectuntur = spesso le belve sono ammansite dal canto || radit vox fauces saepe = la voce spesso raschia la gola || anitum ova gallinis saepe subponimus = noi spesso facciamo covare delle uova di anatra dalle galline || o saepe mecum tempus in ultimum deducte = oh tu che spesso insieme a me ti sei trovato ad affrontare frangenti estremi || aliquando incenditur; et quidem saepe sedatur = a volte si tratta di un incendio, tuttavia è spesso un sollievo || Antiochum saepe disputantem audiebam = ascoltavo spesso Antioco mentre discuteva || apes saepe morbis intercipiuntur = le api sono sovente portate via dalla malattia || auditi saepius Caesares quam inspecti = i Cesari conosciuti più per fama che visti da vicino || damnosi facito stent tibi saepe canes = fare in modo di avere spesso il colpo del cane (= quando i dadi mostrano gli stessi numeri) || o imitatores, ut mihi saepe bilem vestri movere tumultus! = oh imitatori, quante volte mi hanno irritato i vostri pasticci! (= le vostre opere letterarie sconclusionate) || e qua ipsa horribiles exsistunt saepe formidines = e proprio in conseguenza di questa (= l'ignoranza) sorgono spesso terribili paure || a quo erat honestissimis contionibus et saepe et iure vexatus = da cui era stato spesso e giustamente rimproverato nei suoi discorsi pubblici ineccepibili || Maeandros qui lassas in se saepe retorquet aquas = il Meandro che fa spesso ripiegare su se stesse le sue acque indebolite || adulescentulus saepe eadem et graviter audiendo victus est = il ragazzo, a forza di sentirselo ripetere in tono autoritario, si lasciò persuadere || Caesarem, cuius ductu saepe numero hostis superassent = Cesare, sotto il cui comando spesso avevano avuto la meglio sul nemico || animum dico quam mentem saepe vocamus = dico l’animo, che spesso chiamiamo mente || bene meritorum saepe civium expulsiones = esilio di cittadini spesso benemeriti || caelo … saepe refixa transcurrunt … sidera = spesso le stelle, staccatesi dalla volta celeste, cadono giù velocemente || auditur toto saepe poeta die = spesso per un giorno intero si ascolta un poeta || an cum ullo aut sermones aut consilia contulit saepius? = forse con qualcun altro conversò e si consultò più spesso? || alter rixatur de lana saepe caprina = l'altro si batte spesso su questioni di lana caprina || adeo ut saepe flagris obiurgaretur a patre = a tal punto che spesso veniva castigato dal padre con la frusta || ad philosophos me revocas, qui in aciem non saepe prodeunt = tu mi riporti ai filosofi, che spesso non fanno progredire la discussione || aniculae saepe inediam biduum aut triduum ferunt = le povere vecchie spesso patiscono il digiuno per due o tre giorni || Maeander … saepe in vicinum alveo admotus … flectitur = il Meandro che più volte avvicinandosi al suo letto si piega in prossimità di esso || M. Antonii voluntatem asperioribus facetiis saepe perstrinxit = colpì spesso con frizzi fin troppo mordaci l'atteggiamento di Marco Antonio || censores saepe numero superiorum censorum iudiciis non steterunt = spesso i censori non si sono attenuti ai decreti dei loro predecessori || Antonii voluntatem asperioribus facetiis saepe perstrinxit = spesso punse con battute perfino troppo mordaci l'atteggiamento di Antonio || adde Martem communem, qui saepe exsultantem evertit = aggiungi Marte imparziale, il quale spesso abbatte chi imbaldanzisce || voluptate virtus saepe caret, nunquam indiget = spesso la virtù manca di piacere, ne sente la mancanza || bestiarum sunt aliae, quae appareant in ardentibus fornacibus saepe volitantes = ci sono animali che si vedono volteggiare spesso sopra fornaci ardenti || ramosa videmus nubila saepe modis multis ferri = spesso vediamo essere trascinare per il cielo nuvole ramificate in molti modi || accipite nunc aliud eius facinus nobile … saepe commemoratum = ascoltate adesso un altro suo famigerato misfatto, di cui spesso si è parlato || beneficia saepe intra tacitam duorum conscientiam latent = spesso (i benefici) sono tenuti nascosti nella consapevolezza non manifestata delle due persone || Volusi annales laxas scombris saepe dabunt tunicas = gli annali di Volusio forniranno spesso ampi cartocci per gli sgombri || ac veluti magno in populo cum saepe coorta est seditio … sic = e come in un grande popolo, quando spesso nasce la sedizione … così || canes expergefacti sequuntur inania saepe cervorum simulacra = i cani spesso, destatisi, inseguono vani fantasmi di cervi || a altaribus saepe impiam dexteram ad necem civium transtulisti = tante volte hai tolto l'empia mano dagli altari per rivolgerla all'assassinio dei cittadini || arripit acer saepe dolor dentis oculos invadit in ipsos = spesso un dolore acuto prende i denti, si estende perfino agli occhi || Chrysippus cuius acumen nimis tenue retunditur et in se saepe replicatur = Crisippo la cui sottigliezza esagerata spesso si smussa e si ripiega in se stessa || atque eadem magni refert primordia saepe cum quibus et quali positura contineantur = e spesso importa molto con quali (altri) e in che posizione siano combinati i medesimi principi || a prima adulescentia prodigus ac procax, adeo ut saepe flagris obiurgaretur a patre = fin dall'adolescenza fu così scialacquatore e così insolente, che veniva fustigato sovente dal padre || clamor ab Romanis dissonus, impar, segnius saepe iteratus, prodidit pavorem animorum = (il grido) ripetuto più volte dai Romani troppo debolmente, dissonante, senza entusiasmo, rivelò il timore degli animi || an malumus Epicurum imitari ? qui multa praeclare saepe dicit ; quam enim sibi convenienter dicat non laborat = oppure preferiamo imitare Epicuro? egli dice spesso delle cose buone; perché egli non si preoccupa di essere d'accordo con sé stesso


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


Sfoglia il dizionario latino-italiano a partire da:


{{ID:SAEPE100}} ---CACHE---